BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, Tari: calcolo e pagamento online. Domande e risposte, soluzioni e problemi gratis su Internet

Tutto quello che c'è da sapere sul calcolo della Tasi.




Manca davvero poco alla scadenza del pagamento della prima rata della Tasi, ma ancora i cittadini italiani fanno un po’ di confusione a riguardo, non riuscendo bene a far mente locale su cosa fare per adempiere a tutte le operazioni utili ai fini del corretto svolgimento.

Chi non ha versato l’acconto durante lo scorso giugno dovrà pagare la Tasi entro il 16 ottobre, mentre chi ha pagato a giugno non dovrà pagare a ottobre, ma il 16 dicembre.

La nuova tassa dovrà essere sostenuta sia dai proprietari che dagli inquilini, su prime e seconde case, uffici, negozi, capannoni, aziende, terreni e ogni immobile a scopo commerciale. La Tasi si calcola dalla rendita catastale, rivalutata del 5% a cui andrà moltiplicato il risultato per il coefficiente di ogni immobile e, infine, applicando al risultato le aliquote dei Comuni, con le relative detrazioni, qualora siano presenti.

Qui potete trovare l'utile calcolatore per visionare ogni aliquota e detrazione relativa a tutti i Comuni italiani. Altra risorsa disponibile è il modello F24 da compilare online. Il Sole 24 Ore, invece, offre ai propri utenti la possibilità di calcolare l’IMU tramite questo indirizzo web.

Per quanto riguarda i regolamenti e le delibere di IMU, Tari e Tasi, gli utenti possono consultare questo link.

Se qualcuno continuasse ad aver dubbi in proposito può far riferimento a questo articolo nel quale sono presenti domande e risposte relative alla natura della Tasi e alle operazioni che ne conseguono.

Alcuni esempi di aliquote e detrazioni.

Belluno: l’aliquota per la prima casa sarà del 2,5 per mille, con rendita catastale fino a 300 euro: detrazione di 50 euro. Al di sopra nessuna detrazione.

Chieti: l’aliquota per la prima casa sarà del 2,9 per mille, con rendita catastale fino a 300 euro: riduzione del 50% della TASI. Detrazione di 50 euro per ogni figlio minore di 26 anni.

Caltanissetta: l’aliquota per la prima casa sarà del 2,5 per mille, con rendita catastale fino a 200 euro: detrazione di 50 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il