BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi Roma: aliquote, esenzioni, detrazioni. Calcolo, casi particolari. Pagamento e codici tributo

Anche i contribuenti di Roma sono costretti a pagare la prima rata della Tasi entro il 16 ottobre 2014. Ecco aliquote e detrazioni previste.




Tempo di Tasi 2014 anche a Roma, dove l'aliquota è pari al 2,5 per mille per le abitazioni principali e relative pertinenze non soggette a imposta municipale propria (immobili non classificati nelle categorie catastali A1, A8, A9). E ancora, per unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari; per i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali; per la casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio.

Stessa percentuale per l'unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia a ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia a ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco; per l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata

Infine, 2,5 per mille per l'unità immobiliare e relative pertinenze concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale, a condizione che il comodatario appartenga a un nucleo familiare con ISEE non superiore a 15.000 euro annui.

Per quanto riguarda le detrazioni, sono pari a 110 euro nel caso di rendita catastale fino a 450 euro, di 60 euro per rendita da 451 a 650 euro, di 30 euro per rendita da 651 a 1.500 euro. I codici tributo da utilizzare sono 3958 per abitazione principale e pertinenze, 3959 per fabbricati rurali strumentali, 3960 per aree fabbricabili, 3961 per altri fabbricati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il