BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, Tari, IUC: calcolo, compilazione, stampa online F24 e bollettino postale automatica prima rata Ottobre

La Tasi 2014 è a carico sia del proprietario dell'immobile sia dell'occupante. Ecco come si sono comportati i comuni italiani.




Chi deve pagare la Tasi entro il 16 ottobre? In prima battuta i possessori a qualunque titolo di fabbricati, compresa l'abitazione principale, di aree scoperte e aree edificabili, a qualsiasi uso adibiti. Quindi la deliberazione da parte del comune di appartenenza di aliquote e detrazioni e successivo invio al Dipartimento delle Finanze dopo il 23 maggio ed entro il 10 settembre, per la pubblicazione sul sito delle Finanze entro il 18 settembre. Nel caso in cui il comune sia stato ancora inadempiente, l'imposta è dovuta applicando l'aliquota di base pari all'1 per mille e dovrà essere versata in un'unica soluzione entro il 16 dicembre.

Una della caratteristiche della Tasi è che grava sia sul proprietario dell'immobile sia sull'occupante, come l'inquilino: ciascun comune ha la facoltà di decidere la ripartizione delle spese. Ebbene, fra le 115 amministrazioni (limitando la ricerca ai capoluoghi di provincia) che hanno deliberato in materia, 53 hanno diviso l'importo complessivo secondo la formula 90%-10%, 26 con il 70%-30%, 19 con soluzioni tutte differenti, come 80%-20% e 85%-15%. Infine, in 14 hanno previsto l'azzeramento del tributo e assenza di disposizioni e in 3 ci sono state decisioni particolari.

Per il calcolo dell'importo da versare è disponibile in questa pagina il nostro simulatore online. I passaggi da seguire sono pochi e immediati e il sistema fornisce anche il modello F24 da stampare. Basta inserire alcuni dati sull'immobile - comune, rendita catastale, aliquota IMU, quota di possesso, eventuale inagibilità o inclusione nella categoria di immobili storici, mesi di possesso e presenza di eventuali pertinenze - e sull'intestatario - numero conviventi cointestatari e figli conviventi con meno di 27 anni - e i calcoli sono presto fatti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il