BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nexus 6: uscita, caratteristiche, prezzi. Novità questa settimana

Il conto alla rovescia per il rilascio del Nexus 6 è di fatto iniziato. Il nuovo device di Google è atteso a fine mese a un prezzo abbordabile.




Il Nexus 6 sarà un phablet. Tutte le indiscrezioni puntano a una sola direzione: Google realizzerà un dispositivo con display da 5,9 pollici, perfino maggiore di quello esibito da Apple con l'iPhone 6 Plus che arriva a 5,5 pollici. Dalle parti della società di Mountain View sono convinti che la direzione da intraprendere per intercettare le tendenze del mercato sia proprio quella dell'allargamento delle dimensioni. Secondo gli esperti di Strategy Analytics, da qui alla fine dell'anno la quota sarà pari al 24% grazie alla realizzazione di nuovi terminali da quasi tutti i principali produttori.

Nome in codice Shamu, come la famosa orca del parco marino di San Diego degli anni Sessanta, i tempi del lancio sul mercato del device sono imminenti. Lo ha scritto anche il Wall Street Journal, secondo cui il phablet che sarà il frutto della collaborazione fra Google e Motorola, finirà sugli scaffali dei negozi entro la fine di questo mese. BigG intende quindi replicare la stessa strategia commerciale e la tempistica dello scorso anno. Punto di forza del Nexus 6 sarà il prezzo, abbinato a caratteristiche di alto profilo. Per farlo proprio potrebbero bastare circa 400 euro.

Lo schermo di 5,9 pollici sarà di tipo QHD con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel con densità di 498ppi in un corpo di alluminio. A spingerlo ci penserà un processore quad-core SoC Qualcomm Snapdragon 805 a 2,5 GHz con GPU Adreno 420 in grado di supportare l'architettura a 64-bit. Accanto ci saranno 3 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna. In dotazione nella parte posteriore una fotocamera con sensore da 13 megapixel con stabilizzatore ottico dell'immagine e dual flash. I quella videocamera da 2,1 megapixel da impiegare per le videochiamate. La batteria è da 3.200 mAh.

Punto di distinzione è il sistema operativo Android L. La società di Mountain View ha messo a disposizione la nuova immagine dell'emulatore del software in versione Developer Preview x86 a 64 bit. Gli sviluppatori potranno così disporre di una maggiore quantità di indirizzi di memoria, di registri e a nuovi set di istruzioni.

Stanno circolando sul web i risultati dei principali benchmark. Secondo i test di Geekbench il Nexus 6 è in grado di lasciarsi alle spalle il Samsung Galaxy Note 3, il Samsung Galaxy S5, il Nexus 5, l'HTC One M8, L'LG G3.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il