BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, Tari Roma: prima casa, seconda casa, affitto, terreni. Calcolo, come funziona e si paga. Detrazioni e aliquote

Nuove aliquote, detrazioni, pagamento al 20% per gli inquilini: chi, come e quando si paga acconto Tasi 2014 a Roma




Aliquota di pagamento su abitazioni principali e pertinenze al 2,5 per mille, detrazioni modulate sulla base della rendita catastale, pagamento del 20% della tassa spettante agli inquilini: queste le caratteristiche principali di versamento dell’acconto Tasi 2014 che a Roma dovrà essere pagato entro giovedì 16 ottobre. La nuova tassa riguarda i cosiddetti servizi indivisibili che ogni Comune deve garantire ai propri cittadini, come manutenzione di strade e verde pubblico, servizi sicurezza, anagrafe ecc. E ogni Comune stabilisce infatti non solo le proprie aliquote di pagamento ma anche detrazioni ed eventuali esenzioni.

Ma vediamo cosa riporta la delibera comunale di Roma: deliberata un’aliquota al 2,5 per mille per le prime abitazioni e relative pertinenze; aliquota al 2,5 per mille anche per gli immobili di disabili e anziani residenti in istituti di ricovero o sanitari; per gli immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale; per la casa coniugale assegnata al coniuge dal giudice dopo una separazione o scioglimento legale del matrimonio; e per i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali.

Fissata invece al massimo dell’11,4 per mille l’aliquota di pagamento su seconde case e pertinenze e tutti gli altri immobili; all’1 per mille sulle abitazioni principali e relative pertinenze classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e sui fabbricati rurali ad uso strumentale. Per quanto riguarda le detrazioni, invece, la delibera riporta una detrazione di 110 euro per immobili con rendita fino a 450 euro; una detrazione di 60 euro per immobili con rendita tra 451 euro e 650 euro; una detrazione di 30 euro per immobili con rendita catastale tra 651 euro e 1.500 euro.

Per quanto riguarda invece il pagamento Tasi che spetta agli inquilini romani, si pagherà il 20% dell’importo Tasi totale e per pagare si potranno usare bollettini postali, che possono trovare presso ogni ufficio postale, e modello F24 esclusivamente online se bisogna versare importi superiori ai mille euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il