BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia Ottobre 2014: rendimenti, tassi interessi e condizioni. Investimenti alternativi più remunerativi. Come, quando asta

Nuova emissione Btp Italia ottobre 2014 dal 20 al 23 ottobre in due fasi: come funziona, come acquistarlo e tassi. Le alternative di investimento




Torna una nuova emissione del Btp Italia, l’unico titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana: la nuova collocazione si terrà dal 20 al 23 ottobre e avrà scadenza a sei anni. Il tasso reale annuo garantito resta legato all’indice Istat dei prezzi al consumo per ad eccezione dei tabacchi. I Btp Italia saranno collocati in via diretta a prezzo fisso sul Mot, il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana, per il tramite di due Dealer. Il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito sarà comunicato 17 ottobre 2014, e il tasso cedolare reale annuo definitivo, fissato al termine del periodo di collocamento del Btp Italia, non potrà essere inferiore a tale tasso.

Anche per questa nuova emissione il collocamento avverrà in due fasi, la prima dal 20 al 22 ottobre è dedicata a risparmiatori individuali ed altri affini e terminerà alle 17:30 del 22 ottobre, salvo chiusura anticipata. La chiusura anticipata potrà avere luogo comunque non prima delle 17:30 del 21 ottobre. La seconda fase di collocamento dei Btp Italia si terrà dalle 9 alle 11 del 23 ottobre ed è riservata agli investitori istituzionali. Nel terzo giorno di collocamento la chiusura anticipata potrà avvenire, a discrezione del Ministero, non prima delle 14.
 
Secondo quanto precisato dal Mef, al termine dell’emissione , ‘le proposte di adesione verranno soddisfatte interamente ovvero, nel caso in cui la quantità raccolta ecceda quella che il Mef intende offrire, Borsa Italiana procederà ad applicare un meccanismo di riparto equi-proporzionale’. Per il resto, le caratteristiche di questo nuovo Btp Italia ricalcheranno quelle delle precedenti emissioni: si può acquistare tramite la propria banca, dove è detenuto il deposito titoli, recandosi allo sportello, via home banking, oppure presso gli uffici postali; il taglio minimo d’acquisto per i risparmiatori privati è di 1.000 euro, mentre per gli investitori istituzionali è di 100.000 euro; ed anche per questa emissione è previsto un  premio fedeltà per chi acquista il Btp Italia e lo detiene fino alla naturale scadenza.

In alternativa al Btp Italia, il consiglio di investimento è scegliere titoli con scadenza almeno quinquennale per beneficiare di vantaggi in termini di redditività. E, oltre ai classici titoli di Stato italiani o di altri Paesi d’area euro con rating simile a quello italiano, anche le obbligazioni societari sembrano offrire buone possibilità di investimento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il