BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, IUC, Tari: prima casa, cantina, garage, cantina, pertinenze. Come funziona calcolo e pagamento

Tutto ciò che c’è da sapere per il pagamento di Tari e Tasi sulle abitazioni principali e relative pertinenze: quando e quanto si paga




Mancano solo tre giorni al pagamento della prima rata Tasi 2014 in tutti i Comuni in cui i cittadini non hanno versato l’acconto a giugno. Pagano giovedì solo e soltanto coloro che non hanno pagato a giugno e solo la Tasi. Non bisognerà pagare nulla per l’Imu. Pagano la Tasi, a differenza dell’Imu, i proprietari di prime case e pertinenze, da box a garage, cantine, tettoie, scuderie e stalle. Per il pagamento Tasi sulle prime case, bisogna consultare le singole delibere comunali per sapere quali aliquote e detrazioni sono state decise.

Ricordiamo che nel caso della Tasi le detrazioni sono previste solo e soltanto per le prime case e sono definite in base a rendita catastale e valore dell’Isee. Per il calcolo Tasi si seguono le modalità di calcolo Imu, rivalutando la rendita catastale del 5%, si moltiplica per il coefficiente immobile, che è 160 per le abitazioni, e al risultato si applicano le aliquote e le eventuali detrazioni, se previste. Per quanto riguarda le aliquote per le prime case, possono oscillare dal 2,5 per mille al 3,3 per mille se viene applicato l’aumento dello 0,8 per mille.

Pagano i proprietari di prime case anche la Tari sui rifiuti, dovuta in realtà da tutti coloro che occupano aree e superfici che producono rifiuti urbani. Si calcola in base a metri quadri e superficie calpestabile e si paga con i bollettini precompilati che saranno inviati a tutti i contribuenti dal Comune.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il