BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, IMU 2014: online, come fare tutto in modo veloce e semplice. Calcolo, compilazione F24, bollettino postale e pagamento

Questi sono i giorni del calcolo e del pagamento dell'acconto Tasi 2014. L'intera procedura può essere eseguita in poco tempo attraverso il web.




L'intera procedura che porta al pagamento della prima rata Tasi entro il 16 ottobre 2014 può essere eseguita online. In prima battuta ci sono molte guide che aiutano a fare luce su aliquote e detrazioni, caratteristiche e significato di questa imposta che finanzia i comuni nell'erogazione dei cosiddetti servizi indivisibili, come l'illuminazione pubblica e la pulizia delle strade. Fra le tante segnaliamo anche la nostra, contenente le informazioni principali, contenuta in questa pagina. Altre domande e risposte sono presente in quest'altro collegamento. In seconda battuta nella fase di calcolo è possibile procedere in maniera automatica.

Fra i simulatori online è disponibile in questa pagina quello sviluppato da noi e gratuitamente utilizzabile. Basta inserire alcuni dati sull'immobile ovvero comune di appartenenza, rendita catastale, aliquota Imu, quota di possesso, eventuale inagibilità o inclusione nella categoria di immobili storici, mesi di possesso e presenza di eventuali pertinenze, e qualche altro sull'intestatario ovvero il numero dei conviventi cointestatari e dei figli conviventi con meno di 27 anni, per eseguire i calcoli e conoscere la somma da versare. Si ricorda che entro il 16 ottobre va pagato il 50% dell'importo complessivo, la restante parte entro il 16 dicembre.

Si paga tra l'1 e il 3,3 per mille del valore catastale della prima casa: le aliquote così come le detrazioni sono fissate in autonomia dall'amministrazione comunale. Il proprietario versa tra il 70% e il 90% del tributo. Il resto compete all'inquilino. Infine, anche la fase di pagamento può essere iniziata e completata online. Anzi, nel caso di utilizzo del modello F24 da presentare per un importo superiore a 1.000 euro, è obbligatoria la modalità di invio telematica. Tuttavia è sempre possibile saldare l'acconto Tasi attraverso l'Home Banking per qualunque somma.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il