BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia Ottobre 2014: i pro e contro, se conviene comprare nuova emissione. Rendimenti, tassi interessi e condizioni

Quanto conviene acquistare il nuovo Btp Italia di ottobre 2014: nuova emissione dal 20 al 23. Previsioni e collocamento in due fasi




E’ in programma dal 20 al 23 la settima emissione del Btp Italia ottobre 2014, l’unico titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana, con scadenza a sei anni. Come accaduto per le precedenti emissioni, anche questo Btp Italia sarà collocato in via diretta a prezzo fisso sul Mot, il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana, e il tasso cedolare reale annuo minimo garantito sarà comunicato 17 ottobre 2014.

Considerando comunque i tassi ai minimi e l’inflazione a zero, secondo gli esperti il tasso potrà aggirarsi tra l’1,12 e l’1,25%. Nonostante i tassi bassi (basti pensare che a giugno 2012 era del 3,50%), il Btp Italia resta tuttavia un buon investimento perché poco volatile e sicuro e remunerante soprattutto se mantenuto fino alla scadenza. E sarebbe ancor più conveniente con un ritorno dell’inflazione.

Due le fasi in cui avverrà il collocamento: la prima, dal 20 al 22 ottobre, per i risparmiatori individuali ed altri affini che terminerà alle 17:30 del 22 ottobre, salvo chiusura anticipata, che potrà avere luogo comunque non prima delle 17:30 del 21 ottobre. La seconda fase di collocamento dei Btp Italia si terrà dalle 9 alle 11 del 23 ottobre ed è riservata agli investitori istituzionali e nel terzo giorno di collocamento la chiusura anticipata potrà essere comunicata non prima delle 14.
 
Anche per questa emissione, il nuovo Btp Italia si può acquistare tramite la propria banca, dove è detenuto il deposito titoli, recandosi allo sportello, via home banking, o presso gli uffici postali; il taglio minimo d’acquisto per i risparmiatori privati è di 1.000 euro, mentre per gli investitori istituzionali è di 100.000 euro; ed è previsto ancora una volta un  premio fedeltà per chi acquista il Btp Italia e lo mantiene fino alla  scadenza. Rispetto ai 20,6 miliardi raccolti per l’ultima emissione, gli esperti si attendono una domanda più contenuta per questa nuova emissione ma comunque alta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il