BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: ultime notizie, novità e ultimissime oggi giovedì 26 ottobre. Nulla in Legge di Stabilita

Ancora speranze di soluzione per i Quota 96 della scuola in nuova Legge di Stabilità che sarà presentata domani 15 ottobre: la situazione




Nonostante  il ministro dell’Istruzione Giannini qualche settimana fa abbia annunciato di non aspettarsi nulla nella prossima Legge di Stabilità per quanto riguarda i quota 96 della scuola che, più che essere pensionati, come vorrebbero, sarebbero reimpiegati in altre mansioni, secondo il nuovo piano del ministro, c’è ancora chi spera che la Legge di Stabilità che sarà presentata domani, mercoledì 15 ottobre, possa contenere soluzioni per il pensionamento, finalmente, dei 4mila lavoratori della scuola, tra insegnanti e personale Ata.

Se, infatti, è stato confermato che non vi sarà quella soluzione strutturale per esodati e pensionandi annunciata dal ministro del Lavoro Poletti già mesi fa e che sarebbe dovuta arrivare proprio con la nuova Legge di Stabilità, si spera ci sia qualche provvedimento per i pensionandi della scuola. Del resto, si tratta di lavoratori che hanno già maturato i requisiti pensionistici e bloccati ancora a lavoro, dopo quasi tre anni, da un errore di formulazione della legge pensionistica Fornero.

Intanto arrivano novità sul numero di coloro che attendono la pensione e che invece di quattromila potrebbero essere sui tremila. Dopo un incontro al Miur, i Quota 96 Cobas hanno appreso che il numero dei pensionandi della scuola riconosciuto da Miur e Inps sarebbe di 3970, cui togliere i salvaguardati e coloro che hanno già raggiunto i requisiti con la Legge Fornero e sono già in pensione o lo saranno dal settembre 2015, più del 25% del totale.

I Cobas chiedono al Miur la possibilità di proroga di richiesta per cessazione dal servizio personale della scuola salvaguardato. Alcuni lavoratori della scuola, infatti, non hanno ancora saputo di essere stati inseriti nell'elenco dei salvaguardati e non hanno quindi potuto presentare domanda entro il 7 ottobre, scadenza prevista per presentare domanda di cessazione dal servizi, motivo per il quale è stato chiesto al Miur di presentare una circolare di proroga per dare più tempo a coloro non hanno presentato la domanda entro la scadenza dello scorso 7 ottobre, di accedere alla pensione quest’anno.

Viene intanto respinta da i Quota 96 la proposta del ministro dell'Istruzione Giannini che dopo aver comunicato che non vi sarà alcun provvedimento per i quota 96 nella Legge di Stabilità ha anche annunciato un possibile reimpiego degli interessati nell'organico funzionale. Ma “Non ci piegheremo alle decisioni della politica. La Ministra Giannini ha fatto solo promesse in campagna elettorale e adesso si rimangia tutto” ha detto Kiara Farigu, rappresentante dei Quota 96.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il