BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità e vecchiaia riforma Governo Renzi: novità dichiarazioni opposte Treu, Damiano,Poletti Legge Stabilità ufficiale

Nessun intervento sulla riforma pensioni attuale, nessuna soluzione strutturale ma forse singoli interventi per qualcuno: la questione pensioni in Legge Stabilità di oggi 15 ottobre




L’ex commissario Inps conti si era già detto favorevole a interventi sulla riforma pensioni per rendere più flessibile la previdenza italiana, le proposte di modifiche orientate in tal senso si sono susseguite in questi mesi ma, secondo le novità e ultime notizie, sembra che nella Legge di stabilità che oggi, mercoledì 15 ottobre, sbarca in consiglio dei Ministri, non ci sarà nessun intervento sulle pensioni. Del resto, l’annuncio era già arrivato ieri dal ministro del Lavoro Poletti che ha detto: “Non sono previsti specifici interventi, né di togliere né di aggiungere” sulle pensioni.

Eppure, secondo il nuovo commissario Inps Treu, “Sarebbe utile avere forme di flessibilità in uscita. Ci sono molte proposte per rendere più flessibile le modalità di pensionamento. Per le donne ci sono già, per gli uomini tratta di vedere come farlo e quanto costa. Ci sono vari modi per fare quello che si è fatto per le donne anche per gli uomini. C’è l’ipotesi di fare un prestito che anticipi una quota della pensione come avevano già calcolato il ministero e l’Inps quindi vediamo qual è quella che ha un costo ragionevole. Soprattutto per i lavoratori che hanno iniziato nei tempi dei tempi sarebbe utile avere forme di flessibilità in uscita”.

E lo stesso Cesare Damiano torna a ribadire quanto sia necessario che “la Legge di Stabilità contenga le risorse necessarie per affrontare il tema della flessibilità del sistema pensionistico per risolvere le rilevanti questioni sociali che si sono determinate con le scelte del Governo Monti”, prime fra tutte esodati e quota 96, ma servono interventi anche per determinate categorie di lavoratori come usuranti e precoci. E sembra che vi siano flebili speranze solo in questo senso, vale a dire possibili singoli interventi per singoli problemi, ma nessuna soluzione strutturale per tutti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il