Alcune note positive dalla finanziaria

Tra le note positive della Finanziaria, troviamo una serie di agevolazioni fiscali per migliorare l’efficienza energetica degli edifici



Tra le note positive della Finanziaria, troviamo una serie di agevolazioni fiscali per migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

Il pacchetto di agevolazioni fiscali lo aveva sviluppato il Ministro Bersani come uno degli interventi per migliorare la qualità ambientale e favorire l'innovazione tecnologica e l'efficienza dell'impiantistico.

La principale novità è la detrazione dall’Irpef del 55%, fino a un massimo di 100.000 euro, delle spese documentate, sostenute entro il 31 dicembre 2007, relative ad interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti. La detrazione sarà ripartita in tre quote annuali di pari importo. (una Tabella)

Tra le altre detrazioni

Per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Detrazione del 55% sulle spese sostenute (tetto massimo detraibile di 100mila euro). Stesso trattamento anche per l'installazione di caldaie ad alta efficienza energetica. Da ripartire in tre quote annuali di pari importo.

Interventi relativi a strutture opache verticali, coperture e pavimenti, finestre compensative di infissi. Detrazione del 55% sulle spese sostenute (tetto massimo detraibile di 60mila euro) da ripartire in tre quote annuali di pari importo.

Installazione di pannelli solari. Detrazione del 55% sulle spese sostenute (tetto massimo detraibile di 60mila euro) da ripartire in tre quote annuali di pari importo.

Impianti di climatizzazione: sostituzione con caldaie a condensazione. Detrazione del 55% sulle spese sostenute (tetto massimo detraibile di 30mila euro) da ripartire in tre quote annuali di pari importo.

Nuovi edifici o complessi di edifici di volume superiore a 10mila metri cubi rispondenti a parametri di efficienza energetica. Contributo del 55% degli extracosti, compresa la progettazione.

Apparecchi domestici e motori industriali ad alta efficienza: sostituzione frigoriferi, congelatori e loro combinazioni con apparecchi di classe non inferiori a A+. Detrazione dell'imposta lorda pari al 20% degli importi a carico del contribuente fino a un tetto di 200 euro.

Acquisto e installazione motori a elevata efficienza di potenza compresa fra i 5 ed i 90 kw. Detrazione dell'imposta lorda pari al 20% degli importi a carico del contribuente fino a un tetto di 1.500 euro.

Acquisto e installazione di inverter su impianti con potenza compresa fra 7,5 e 90 KW. Detrazione dell'imposta lorda pari al 20% degli importi a carico del contribuente fino a un tetto di 1.500 euro. (leggi l'articolo sul Sole24Ore)

Restano al 36% le detrazioni Irpef sulle spese sostenute in favore degli interventi tradizionali di ristrutturazione edilizia (tetto massimo 48mila euro).

Nella finanziaria verrà istituito anche un fondo rotativo per il finanziamento delle misure di riduzione delle immissioni dei gas ad effetto serra. Trattasi da finanziamenti a tassi agevolato che andranno deliberati da Regioni ed Enti locali.

Arriva inoltre una nuova cabina di regia: l'agenzia nazionale per la diffusione delle tecnologie per l'innovazione!

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il