BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cellulari Samsung, Nexus, HTC, HTC, LG,Sony Xperia: Android 5.0 L Lollipop aggiornamento. Quali modelli compatibili, quando uscita

Queste sono i giorni che precedono il rilascio del nuovo sistema operativo Android L. Il software sarà disponibile per gli smartphone più recenti.




Non solo sul Nexus 6, il nuovo sistema operativo Android L è destinato progressivamente a fare la sua comparsa sui vari HTC One (M8), Xperia XZ1 Compact, Xperia Z1 e Xperia Z1 Ultra di Sony, su Moto E, Moto G e Moto X di Motorola, sul G Pad 8.3 di LG. La disponibilità della prossima major release del software di Google è stata annunciata per Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy Note 3 e Samsung Galaxy Alpha.

Ricordiamo che per verificare il rilascio di nuovi software sui device Samsung è possibile seguire il percorso Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti sistema. Per effettuare il download c'è la strada OTA (Over-the-Air) direttamente dallo smartphone o quella via Samsung Kies collegando il dispositivo a un PC. A preparare il terreno all'arrivo di Android L è stato un breve teaser trailer rilasciato da Google della durata di 30 secondi. Il tutto ruota intorno al concetto di L casting: Lemon Meringue Pie? Lava Cake? Lady Finger? Lemon Drop? La risposta è sibillina: "There can be only one L".

La nuova release del software di Google sarà parte integrante del Nexus 6, di cui sono attesi uno schermo QHD da 5,9 pollici con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel con densità di 498ppi, un processore quad-core SoC Qualcomm Snapdragon 805 a 2.5 GHz con GPU Adreno 420 in grado di supportare l'architettura a 64-bit e accompagnato da 3 GB di memoria RAM, 32 GB di memoria interna, una fotocamera posteriore con sensore da 13 megapixel e stabilizzatore ottico dell'immagine, da utilizzare per catturare immagini e registrare video in alta qualità, una videocamera da 2.1 megapixel in quella anteriore pensata per i selfie e le videochiamate, una batteria da 3.200 mAh.

I tempi di commercializzazione dovrebbero essere piuttosto brevi: venerdì dovrebbero iniziare le prevendi negli Stati Uniti. Da queste parti è destinato a fare la sua comparsa fra circa un mese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il