BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, Tari: come funziona calcolo, chi deve pagare quanto e come prima casa, seconda casa, pertinenze

C'è un solo giorno di tempo per pagare la prima rata della Tasi nei comuni che hanno fissato aliquote e detrazioni fa giugno e settembre. La scadenza è domani 16 ottobre 2014.




La prossima scadenza con il fisco dei contribuenti italiani è quella della prima rata della Tasi. Va pagata entro il 16 ottobre 2014 nei Comuni che hanno stabilito le aliquote fa giugno e settembre. Tranne che per i terreni agricoli, la tassa colpisce tutti gli immobili, prima e seconda casa con tanto di pertinenze incluse. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria. In media una quota compresa tra il 10 e il 30% per le seconde case è a carico dell'inquilino.

Il tributo sui servizi indivisibili della Tasi è stato istituito per finanziare alcune ben specifiche attività dei comuni come pubblica sicurezza e vigilanza locale, illuminazione pubblica, anagrafe e servizi cimiteriali, manutenzione del verde pubblico, manutenzione stradale, tutela edifici ed aree comunali, trasporto pubblico.

L'appuntamento con il saldo è fissato al 16 dicembre 2014. Entro questo stesso giorno va versata anche la seconda rata dell'Imu. Per le scadenze delle Tari, l'imposta sui rifiuti, ciascuna amministrazione comunale ha deciso in autonomia. Per sapere quanto pagare è disponibile in questa pagina il nostro simulatore online. Quasi tutte le amministrazioni comunali hanno messo a disposizione sui rispettivi siti ufficiali un software per conoscere con pochi click la somma da pagare sulla base di aliquote e detrazioni. Altre soluzioni sono presenti nei siti amministrazionicomunali.it e riscotel.it. Il suggerimento è di testare più calcolatrice e fare un confronto dei risultati.

Dove si pagherà la prima rata della Tasi entro il 16 ottobre? Agrigento, Foggia, Ragusa, Alessandria, Gorizia, Ravenna, Ascoli Piceno, Grosseto, Reggio Calabria, Asti, Imperia, Rieti, Avellino, Isernia, Roma, Bari, L'Aquila, Rovigo, Belluno, Latina, Savona, Benevento, Lecce, Siena, Biella, Massa, Siracusa, Brindisi, Matera, Sondrio, Cagliari, Messina, Taranto, Caltanissetta, Milano, Teramo, Campobasso, Monza, Terni, Carrara, Nuoro, Trapani, Catania, Olbia, Trieste, Catanzaro, Oristano, Varese, Cesena, Padova, Vercelli, Chieti, Palermo, Verona, Como, Pavia, Viterbo, Cosenza, Perugia, Cuneo, Pescara, Enna, Pisa, Fermo, Potenza, Firenze, Prato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il