BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: INPS favorevole ad interventi come tutti i partiti politici. E nulla si fa ancora

Nonostante tutti d’accordo su approvazione modifiche per la riforma pensioni attuale non è stata approvata alcuna novità in Legge di Stabilità ufficiale




Prima l’ex commissario straordinario Inps Vittorio Conti, poi il nuovo Tiziano Treu: anche i vertici dell’Istituto di previdenza erano d’accordo con gli interventi proposti sulla riforma pensioni ma nulla è stato fatto. Le loro posizioni erano condivise dalla maggior parte delle forze politiche e sociali, nonché ben dimostrate dalle continue richieste di modifica arrivate da parte di determinate categorie di lavoratori nonché di pensionandi.

Eppure la nuova Legge di Stabilità approvata ieri sera, mercoledì 15 ottobre, non ha previsto alcuna novità sull’attuale riforma pensioni. Nulla sui piani di uscita anticipata proposti da ministro del Lavoro Poletti e Cesare Damiano, nulla su eventuali aumenti degli assegni pensionistici più bassi, come era trapelato dalle stesse parole del premier Renzi, nulla sull’abbassamento dell’età pensionabile, ma c’era da aspettarselo visto che era una misura su cui non si era ripetutamente detto favorevole il ministro dell’Economia Padoan.

Molti avevano chiesto, però, di intervenire sulle pensioni rendendo il sistema previdenziale più flessibile e prevedendo sistemi di uscita anticipata. E ogni meccanismo che avrebbe garantito maggiore flessibilità in uscita era a costo zero, non avrebbe richiesto ulteriori risorse allo Stato per cui ci si chiede come mai non ne sia stato approvato uno?

Come mai si è deciso di non estendere quel sistema contributivo per tutti che oltre a garantire la possibilità di uscita anticipata avrebbe anche permesso di accumulare nuovi risparmi nelle casse dello Stato, grazie a tagli derivanti dal calcolo degli assegni pensionistici con metodo contributo e non retributivo?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il