BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Samsung Galaxy S5, S4 Mini, S4, Note 3, Nexus 5, 4, Note 2, Sony Experia, Lg: Android 5 Lollipop e Android 4.4.4 nuove indicazioni

Google ha annunciato il nuovo sistema operativo Android 5.0 Lollipop, ma nella maggior parte dei casi per l'avvio della distribuzione occorre attendere l'inizio del prossimo anno.




Sono tanti gli smartphone che supporteranno Android 5.0 Lollipop. L'arrivo è stato confermato per Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy Note 3 e Samsung Galaxy Alpha mentre ci sono dubbi per il Samsung Galaxy S4. D'altronde per l'ex top di gamma del produttore asiatico, così come per Samsung Galaxy Note 3 e Samsung Galaxy Note 2, si resta ancora in attesa di Android 4.4.4 KitKat. I tempi? Fra ottobre e novembre. C'è chi è pronto a scommettere come quest'ultima release posssa essere bypassata, ma non ci sono conferme. A essere tagliati fuori dai giochi sembrano essere i possessori di Samsung Galaxy S3 e Samsung Galaxy S3 Mini.

Senza dubbio arriverà anche su HTC One M8, HTC One M7 e HTC One Mini e non sembrano esserci motivi di un eventuale sbarco su LG G3. Sony ha voluto fare chiarezza rispetto a eventuali speculazioni e ha pubblicato l'elenco ufficiale dei suoi terminali che riceveranno l'aggiornamento: Xperia Z, Xperia ZL, Xperia ZR, Xperia Tablet Z, Xperia Z1, Xperia Z1s, Xperia Z Ultra, Xperia Z1 Compact, Xperia Z2, Xperia Z2 Tablet, Xperia Z3, Xperia Z3v, Xperia Z3 Compact, Xperia Z3 Tablet Compact e Xperia Z Ultra Google Play edition. In casa Motorola, i riflettori sono puntati su Moto E, Moto G e Moto X

Ma quali sono i tempi di rilascio di Android 5.0 Lollipop? Come accade per tutti gli aggiornamenti del sistema operativo del robottino verde sono brevi per alcuni e imprecisati per altri. Nel dettaglio il nuovo software è atteso già per gli inizi di novembre per Nexus 10 e Nexus 7 Wi-Fi (sul Nexus 6 e sul Nexus 9 sarà già preinstallato) e a distanza di circa un mese per Nexus 4, Nexus 5 e Nexus 7 LTE. In maniera progressiva arriverà su tutti gli altri dispositivi coinvolti. Per la maggior parte di loro occorre attendere i primi mesi del 2015.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il