BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Btp Italia ottobre 2014, obbligazioni, conti deposito, azioni: tassi interessi, rendimenti e consigli analisti

A fine settimana l'emissione di BTP Italia ha permesso di raccogliere oltre 2 miliardi di euro. Non si tratta dell'unico strumento in mano ai risparmiatori.




Al via oggi lunedì 20 ottobre 2014 l'emissione di BTP Italia, il titolo di Stato indicizzato all'inflazione nazionale. Il tasso cedolare annuo minimo garantito è pari a 1,15%. Si tratta di un strumento pensato per il piccolo risparmiatore e che presenta numerosi vantaggi: la tassazione è al 12,5%; la durata è di 6 anni, tale da far sperare in una ripresa dell'economia, fondamentale per la convenienza di questi titoli; le cedole semestrali solo calcolate sul capitale rivalutato; la rivalutazione del capitale corrisposta ogni sei mesi permette il recupero immediato dell'inflazione.

E ancora, il capitale nominale è garantito a scadenza e c'è un premio fedeltà per chi conserva il titolo fino alla sua scadenza. Gli esperti di AdviseOnly hanno spiegato al Sole 24 Ore come non sia "ottimistico credere che nei prossimi 6 anni si manifesti un po' di ripresa e che l'inflazione sia almeno dell'1%. Su questa ipotesi, l'acquisto del BTP Italia può risultare relativamente interessante". Non si tratta dell'unico strumento finanziario nelle mani di chi intende mettere al riparo i propri risparmi. Molti conti deposito, ad esempio, permettono di incassare in anticipo gli importi degli interessi e di poter svincolare le somme in ogni momento.

Poi ci sono i buoni poliennali del Tesoro, anch'essi indicizzati all'inflazione, e di durata anche superiore ai 4 anni. E i buoni fruttiferi postali decennali, liquidabili in qualunque giorno al valore nominale. Diverso è il ragionamento intorno ad azioni e obbligazioni, ovviamente più a rischio in questa situazione di incertezza economica. Tuttavia non tutti gli analisti consigliano di chiudere le porte a questa possibilità. Anzi, c'è chi suggerisce come possa trattarsi di una buona forma di investimento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il