BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: benefici per tutti e immediati in Legge Stabilità partita iva, imprese, famiglie

Benefici immediati per tutti tranne che per pensionati con nuova Legge di Stabilità ma qualcosa potrebbe ancora cambiare: situazione e possibili novità




Agevolazioni per le famiglie, confermato bonus di 80 euro in busta paga e annunciato nuovo bonus sempre da 80 euro anche per le neomamme che potranno usufruirne fino al terzo anno di vita del proprio figlio, confermati eco bonus sulle ristrutturazioni edilizie, agevolazioni per partite Iva e coloro che aderiscono al regime dei minimi, nonché agevolazioni per le imprese e i lavoratori.

E’ stata infatti cancellata l’Irap sul lavoro, le imprese che assumono a tempo indeterminato non pagheranno i contributi ai nuovi assunti per tre anni, previsti nuovi fondi per ammortizzatori sociali e per la stabilizzazione di circa 150mila precari della scuola, nonché per la ricerca e per Expo 2015 di Milano e la realizzazione della nuova metro di Roma.

Sembra che tutti abbiano avuto benefici con le ultime novità e misure approvate nella nuova Legge di Stabilità, benefici, immediati, che toccheranno, dunque, tutti, imprese, lavoratori e famiglie, ad eccezione, però, di una categoria che avrebbe dovuto essere tra le contemplate per godere di nuovi vantaggi, vale a dire i pensionati.

Non è stata infatti toccata per niente la riforma pensioni, non è stato proposto, come da tanti sperato, nessun meccanismo di uscita anticipata, nonostante le ultime notizie abbiano dimostrato come sia chiaro che vi siano gravi errori della legge Fornero da risolvere (basti pensare ai Quota 96 della scuola o agli esodati) e, nonostante il sistema previdenziale non sia, come da molti accertato, sostenibile da un punto di vista economico.

E invece, nonostante, serva quella cosiddetta soluzione strutturale, di cui ha tanto parlato il ministro del Lavoro Poletti, nulla è stato fatto per garantire benefici ai pensionati. Ma è possibile che ancora qualcosa cambi nei prossimi giorni di discussione parlamentare. E le novità si muovono in tale senso, considerando i nuovi emendamenti allo studio del Pd che dovrebbero essere presentati e che, tra aumenti per le pensioni più basse, tassazione agevolata sul Tfr in busta paga, cancellazione delle penalizzazioni per chi va in pensione prima dei 62 anni, potrebbero garantire benefici anche ai pensionati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il