BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: riforma, modifiche rilanciate da partiti politici su Manovra Finanziaria e Legge Fornero

Dopo presentazione nuova Manovra Finanziaria pronte già proposte di modifica da Pd, Forza Italia, Lega, IdV. Situazione e nuove ipotesi di cambiamento




Allargare la platea di coloro che possono beneficiare del bonus di 80 euro anche ai pensionati che ricevono pensioni basse, inferiori ai mille euro e che, come emerso dagli ultimi dati Inps, sono tantissimi, addirittura c’è chi percepisce pensioni che non arrivano nemmeno ai 500 euro, o pensare ad una no tax area sotto la quale detassare le pensioni; ripensare ad una tassazione agevolata per chi chiede il Tfr in busta paga e approvare la cancellazione delle penalizzazioni per coloro che decidono di andare in pensione prima dei 62 anni: le ultime notizie dopo la presentazione della nuova Manovra Finanziaria riportano le modifiche alla stessa Manovra già avanzate dalle diverse forze politiche, a partire dal Pd.

Gli interventi appena riportati, deluse le aspettative di quanti speravano nell’approvazione di meccanismi di uscita anticipata e flessibile, sono stati infatti proposti dal Pd per modificare l’attuale riforma pensioni Fornero, mentre, più radicale, la Lega sta portando avanti la sua ‘battaglia’ per un referendum abrogativo totalmente della legge Fornero, che cioè cancelli del tutto la riforma attuale, pronta in Parlamento a fare ostruzione, stessa posizione condivisa dal Movimento 5 Stelle.

Si continua a ribadire la necessità di rendere più flessibile il sistema pensionistico in vigore ma non solo perché secondo Forza Italia, come del resto aveva già detto tempo fa Silvio Berlusconi, auspica u necessario aumento anche per gli assegni pensionistici minimi. Si tratta di una misura importante non solo per rilanciare consumi ed economia com’era stato paventato dallo stesso premier Renzi qualche giorno prima della Manovra, ma anche per rispettare la dignità di quanti hanno trascorso una vita a lavorare e si ritrovano alla fine a vivere in condizioni di stento.  

Dalla parte della Lega, pronta ad una nuova manifestazione contro la riforma pensioni Fornero e per ribadire al governo Renzi la necessità di approvazione delle nuove proposte per la pensione anticipata, l’Italia dei Valori ha organizzato una nuova manifestazione in programma il prossimo 25 ottobre.

Il segretario nazionale del partito Ignazio Messina e il responsabile nazionale del laboratorio di Italia dei Valori sul lavoro Maurizio Zipponi hanno spiegato: “Tra i punti della nostra proposta di legge prevediamo di risolvere il nodo degli esodati favorendo l’accesso alla pensione a coloro che abbiano sottoscritto gli accordi entro il 21 dicembre 2011” e “Chiediamo una flessibilità dell’età pensionabile da accompagnare ad una riforma pensioni tale da garantire il ricambio generazionale e l’abolizione della pratica delle dimissioni in bianco”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il