BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, precoci, uomini, anzianità Governo Renzi riforma, in quali leggi, appuntamenti, eventi è ancora fattibile

Nuovi emendamenti in Legge di Stabilità o novità in riforma della P.A.: potranno ancora arrivare novità alla riforma pensioni? E quando?




Dopo le ultime notizie e le novità riportate sulla nuova Legge di Stabilità pronta ad approdare in Parlamento per le ultime limature, ci si chiede cosa sarà ancora possibile fare e come e se si potrà ancora intervenire per cambiare la riforma pensioni attuale, cosa richiesta da tutti. La risposta sembra piuttosto difficile da dare perché le possibilità di uscita anticipata, ed anche a costo zero, ci sono, le proposte di ulteriori cambiamenti anche e, magari, anche le risorse, ma non si è certi si possa fare effettivamente qualcosa, esattamente come finora avvenuto. Ci sono, infatti, sempre state le condizioni ottimali perché un piano di uscita anticipata e flessibile venisse approvato, visto che non avrebbero richiesto risorse e intaccato i conti pubblici, ma non sono mai stati approvati e un motivo ci deve pur essere.

Ci sono anche state le possibilità (il reperimento di nuove risorse da Def e spostamento del pareggio di bilancio al 2017) perché venissero aumentate le pensioni minime ma nemmeno in questo caso è stato fatto qualcosa. Eppure si tratta di un intervento che lo stesso presidente del Consiglio Renzi aveva annunciato ad inizio del suo incarico, annunciando nel 2015 l’estensione del bonus di 80 euro anche ai pensionati. Ma si tratta di una promessa non mantenuta.

Così come non è stata mantenuta la promessa degli altri interventi sulle pensioni annunciati nella riforma del welfare. Sono infatti diversi già previsti per il prossimo gennaio 2015 ma nessuna riguarda le pensioni. La speranza è che possano essere approvati emendamenti alla nuova Legge di Stabilità che prevedano magari la proroga del sistema contributivo, da estendere anche agli uomini, finora esclusi da tale possibilità,  visto che si tratta di u meccanismo già esistente, o che eventuali novità prepensionamenti nella riforma della P.A. possano portare cambiamenti anche per i privati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il