BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa 2014 sedi corso e prova scritta, riforma Scuola, istanze online allegato 3D problemi, proroga e cosa fare: novità ad oggi

Nuove comunicazioni Miur su organizzazioni e tempi prova scritta del nuovo Tfa Ordinario e le novità per la scuola contenute in Legge di Stabilità 2015




Dopo la prova di selezione, tutto sembra pronto per lo svolgimento della prova scritta per accedere ai prossimi corsi del Tfa Ordinario, che partiranno a novembre. Il Miur, con una nota diffusa la scorsa settimana, ha fissato per mercoledì 29 ottobre il termine ultimo perchè le Università comunichino le loro disponibilità per i corsi. Secondo il Ministero, infatti ‘l'offerta formativa risultante dai dati inseriti dagli Atenei e dalle istituzioni AFAM sul sito CINECA non risulta allineata ai contingenti suddivisi per regioni e classi di concorso, come individuati dalle tabelle allegate ai dm n. 312 e 376/2014’.

Il Ministero inoltre ha ricordato che ‘i corsi di Tfa sono istituiti e attivati dalle Università anche in modalità interateneo, ma la loro istituzione è subordinata anche all'acquisizione del parere favorevole del Comitato regionale di Coordinamento, d'intesa con il Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale’. Bisognerà definire dunque tutto entro il 29 ottobre e le procedure di selezione dovranno concludersi entro il 30 novembre 2014. Il termine ultimo dei percorsi del Tfa è fissato al 31 luglio 2015, per consentire gli aspiranti abilitati attraverso il secondo ciclo TFA di accedere al concorso.

Nuove comunicazioni anche per quanto riguarda il personale Ata delle scuola: dopo l'ultima notizia di un taglio di tale personale, contenuto nella nuova Legge di Stabilità, il Ministero, dopo aver sospeso la compilazione dell'allegato D3 per la scelta delle scuole su Istanze on line per completare la domanda di aggiornamento/inserimento nella terza fascia ATA, ha comunicato la riattivazione della procedura per la scelta delle sedi.

In particolare, specifica il Miur, si potrà presentare la domanda tramite Istanze on line fino alle 14 del prossimo 15 novembre. Saranno valide le domande inoltrate prima della presentazione, a patto che non si cambi sede. Il Miur precisa inoltre che ‘le opzioni esprimibili sono state integrate con l’inserimento, a livello nazionale, di nuove sedi, corrispondenti alle sedi dei CPIA; e le istanze presentate nei giorni di attivazione della funzione conservano la loro validità, a meno che l’aspirante non intenda aggiornarla per recepire le nuove sedi dei CPIA’.

Alle procedure di selezione e reclutamento del nuovo personale docente, si accompagnano le novità per il mondo della scuola contenute nella nuova Legge di Stabilità che puntano a rivedere non solo la formazione dei docenti ma anche ad eliminare le supplenze brevi, che potranno  essere ricoperte dagli stessi insegnanti degli istituti; a rivedere ruoli e funzioni dei dirigenti scolastici e loro vice; nulla invece di nuovo, come si era detto, sulla composizione delle commissioni degli esami di Maturità, che continueranno ad essere composte da membri interni ed esterni, e stanziati nuovi fondi per l’assunzione di circa 150mila precari della scuola.

Altra novità riguarda la composizione e i ruoli del cosiddetto organico funzionale delle scuole, in cui dovrebbero essere impiegati anche i Quota 96, secondo quanto annunciato dal ministro dell’Istruzione Giannini. Si tratta di insegnanti che avranno, per esempio, il ruolo di ricoprire le supplenze, si occuperà non solo di attività didattiche ma anche di organizzazione e realizzazione di progetti e iniziative, nonché di attività di orientamento, e tanto altro, sostituendo, come si legge nel testo, ‘le tradizionali categorie dell'organico di diritto e di fatto’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il