BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tiscali vede ricavi 2005 oltre 800 mln, Ebitda 100 mln

Tiscali prevede a fine 2005 un fatturato in crescita di oltre il 20% su base omogenea a oltre 800 milioni di euro, e un Ebitda di più di 100 milioni di euro con un margine di oltre il 13%



Tiscali prevede a fine 2005 un fatturato in crescita di oltre il 20% su base omogenea a oltre 800 milioni di euro, e un Ebitda di più di 100 milioni di euro con un margine di oltre il 13%.

I dati del piano 2005-07 annunciati dall'Isp cagliaritano hanno convinto a metà il mercato e dopo una iniziale fiammata il titolo ha abbassato la marcia pur restando in rialzo di oltre mezzo punto a metà seduta.

Le stime di crescita dei ricavi sono del 30% annuo nel periodo 2005-2007, la crescita annua dell'Ebitda è vista al 70%, con un margine del 24% sui ricavi nel 2007. Al 2007, la società sarda dovrebbe raggiungere 3,8 milioni di utenti ADSL da meno di un milione oggi, dopo la cessione di Liberty Surf, e 1,8 attesi a fine 2005.

Oriana Cardani, analista di Rasbank, ritiene i numeri "abbastanza aggressivi per essere realizzati".

Tiscali punta a un fatturato di oltre 1,4 miliardi di euro nel 2007, con margine Ebitda del 24%. Un obiettivo troppo ambizioso per Cardani, visto che "il punto di partenza di Tiscali è un fatturato di circa 1 miliardo di euro, ma bisogna considerare i minori ricavi che seguiranno la cessione di Liberty Surf, che ha pesato per 265 milioni di euro sui ricavi 2004".

"Con un livello di investimenti di 300 milioni su mercati estremamente competitivi... il target di fatturato sembra poco realistico", conclude l'analista.

Anche un altro analista, che chiede di non essere citato, definisce "poco realizzabili" gli obiettivi.

Gli investimenti previsti nel triennio, diretti principalmente allo sviluppo e al completamento della rete in unbundling, si focalizzano in quattro mercati europei: oltre all'Italia, anche Regno Unito, Paesi Bassi e Germania.

Le cessioni non strategiche e l'aumento di capitale di dicembre 2004 hanno fornito a Tiscali "le risorse necessarie per rimborsare l'obbligazione in scadenza nel luglio 2005 e per finanziare gli investimenti e la crescita nell'esercizio 2005", dice la nota dell'isp.

La nota, e più tardi nella conferenza stampa che ha illustrato il piano il CFO Massimo Cristofori, hanno spiegato che il bond residuo in scadenza nel 2006 da 209 milioni sarà rifinanziato: "per 100-150 mln" forse già quest'anno, ha detto Cristofori.

La nota ipotizza tra le alternative un altro bond, magari convertibile, il CFO ha detto che l'opzione di un altro aumento di capitale "è la meno probabile".

Alle 12,15 Tiscali guadagna 0,7% a 2,6450 euro, massimo toccato in avvio a 2,68.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il