La speranza per la giustizia italiana? I processi telematici

Il processo telematico é una delle grandi speranze della giustizia



Quando la giustizia corre sul Web...

Il processo telematico é una delle grandi speranze della giustizia.

Di che cosa si tratta?

E' un progetto del Ministero della Giustizia che si pone come obiettivo quello di
automatizzare i flussi informativi tra cancellerie e avvocati tramite Internet, decongestionando e accelerando i tempi dei processi.

In pratica l'avvocato non dovrà più fisicamente andare in tribunale per il deposito e il ritiro degli atti o anche solo per consultare i fascicoli.

Come funzionerà?

Ogni avvocato dovrà essere munito di una smart card ed un codice di autenticazione fornito da un gestore centrale, con il quale potrà firmare atti e depositarli.

I pesanti faldoni dei processi lasceranno il posto ai file, quindi, basterà scansionare ogni volta gli atti e inviarli in formato elettronico.

I primi 5 anni di sperimentazione hanno permesso di effettuare diverse sperimentazioni. Secondo i dati del Ministero della giustizia il nuovo sistema produrrà un accelerazione dei tempi pari al 30% per i servizi di cancelleria e al 20% per le cause, con una diminuzione di circa sei mesi della durata dei processi.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il