BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Halloween: Roma, Milano, Napoli, Torino 2014. Cosa fare, dove andare, idee trucchi, costumi, maschere bambini e adulti

Eventi in programma a Milano, Roma, Torino e Napoli per la sera di Halloween 2014: le proposte per grandi e piccini e come parteciparvi




Zombie, streghe, stregoni, fantasmi, creature mostruose, diavoli, Jocker, uomini dal mantello nero: queste le maschere decisamente più gettonate per la serata di Halloween 2014 ormai alle porte. Ci si diverte ma rigorosamente in stile dark. Ci si traveste, ci si trucca in maniera horror, fra ceroni bianchi, occhi insanguinati e ferite mortali in bella vista, il tutto per trascorrere, diciamo, una serata diversa dalle altre. Fra una zucca e l’altra. Del resto, è la notte delle streghe che lo impone. Nero e macabro i must.

E sono tanti gli appuntamenti nelle diverse città italiane. Partendo da Roma in programma una bella festa di Halloween all'Angeli Rock di via Ostiense. Ingresso rigorosamente vestiti in maschera. Durante la serata, per chi prenota per cena, avrà la possibilità di farsi truccare o farsi fare un'acconciatura stravagante da veri professionisti dello spettacolo. Ci si divertirà anche in giro per la Capitale, dove fra Piazza Navona, Campo dei fiori e luci dei monumenti, dove diversi locali proporranno programmi ad hoc per il divertimento di tutti.

Halloween sarà anche un’occasione speciale per i bambini anche al Rainbow MagicLand (Roma) dove ci si divertirà fra giostre, spettacoli, e creature mostruoso. A Torino, incredibilmente e in perfetto pitie Halloween, all'ex cimitero San Pietro in Vincoli, si trascorrerà la serata con giocolieri, truccatrici, stand, mentre al Palavela si potrà pattinare il 31 ottobre fino a notte tarda.

A Milano, a partire dalle 20 alle prime ore del mattino, il Centro Congressi Milanofiori si trasforma nello scenario di Monsterland Halloween Festival. The Zombie Circus. La festa, che prevede obbligo di maschera mostruosa, si distribuisce su 7 sale (suddivise per genere) e vede la partecipazione di molti deejay noti, da Monika Kruse ai Datura, da Prezioso a Cassius. Sul Naviglio, all'Alphabet al Rocket, si balla musica elettronica e pop sulle note di Enza Van De Kamp, dj Barbarella e Thomas Constantin. Grande attesa per la serata Nightmare in the City al Sio Cafè.

Per i bambini festa organizzata dall’associazione MaMi, sabato 1 novembre presso la sede in via Astolfo 19, con letture mostruose, travestimenti, visione di film d'animazione e pizza in compagnia di alcune educatrici. Dalle 18 alle 22, per bambini dai 4 agli 8 anni ad un costo di 35 euro.

A Napoli, invece, Insolitaguida, associazione culturale, propone un percorso per la famosa notte delle streghe, ‘Napoli: un fantasma in ogni vicolo- Halloween edition. Leggende da una Napoli inedita, lontana dalla sua solare bellezza e vicina al suo lato più oscuro e misterioso si mescoleranno a leggende celtiche, ambientate nella notte di Halloween. Storie di uomini e di donne, in cui l’immaginifico si mescola sapientemente ai documenti storici, storie che raccontano di sentimenti non corrisposti, di amori clandestini, di amanti consumati dal desiderio ed uccisi per onore o per cieca gelosia, di uomini morti ammazzati per vendetta’.

Si tratta di un tour abbastanza suggestivo che si terrà in Piazza Luigi Miraglia, nei pressi della cappella Pontano, che proseguirà verso via Nilo e Piazza San Domenico Maggiore. Ma non è finita qua, perché per la notte delle streghe e dei fantasmi, in programma nella città partenopea una festa a Città della Scienza, dove il museo scientifico di Bagnoli ha programmato, per il 31 ottobre, un'apertura straordinaria dalle 20 alle 24, una festa mostruosamente divertente dedicata a tutti gli amanti delle tenebre. In programma inoltre alla Mostra D'oltremare di Napoli, per la prima volta, Il Circo de los horrores: dal 29 ottobre al 14 novembre va inscena l'inquietante spettacolo nato in Spagna, guardato oramai da 2 milioni di spettatori in tutto il mondo, oscuro omaggio ai grandi film e libri horror del passato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il