BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, precoci, vecchiaia, donne riforma Governo: novità con DEF modificato e nuovi interventi come richiesto da Ue

Quali saranno le novità sulla riforma della pensioni dopo la discussione in parlamento della legge di stabilità? Ci saranno cambiamenti migliorativi?




Via libera del Consiglio dei ministri alla relazione di variazione della nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza. Il miglioramento del deficit atteso per il 2015 è pari a circa 4,5 miliardi di euro che ovvero all'indebitamento al 2,6% del PIL, quasi in linea con quanto richiesto dalle istituzioni europee. La struttura del disegno di legge di stabilità per il 2015 è rimasta la stessa: sta ora al parlamento presentare gli emendamenti. E così come è accaduto in sede di varo della manovra, non è detto che le notizie sulla riforma delle pensioni siano di segno positivo.

Ad esempio, appare quasi improbabile l'accoglimento delle proposte sull'uscita anticipata e flessibile così come quelle sull'estensione del bonus di 80 euro ai pensionati e la risoluzione in via definitiva della questione dei quota 96 del mondo della scuola. Maggiori speranze ci sono sull'introduzione del prestito previdenziale per permette a chi, oltre i 50 anni, ha perso il lavoro ma si trova a pochi anni dal ritiro.

La legge di stabilità del governo Renzi ha comunque avuto il primo importante via libera dalla Commissione Europea. Secondo il commissario agli Affari Economici, Jirky Katainen, non si registrano infatti "significative violazioni" nelle norme di bilancio di Italia, Francia, Austria, Slovenia e Malta ovvero i Paesi considerati a rischio. Decisamente soddisfatto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan: "Il riconoscimento della sostanziale coerenza del nostro budget con il quadro regolatorio dell'Unione europea indica che anche l'Europa è sulla strada della crescita e della creazione di nuova occupazione".

Il governo italiano, così come quello francese, ha apportato correzioni al progetto di bilancio 2015, di misura inferiore a quanto richiesto dalla Commissione, ma superiore a quanto inizialmente previsto nei due documenti di bilancio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il