BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge stabilità: pensioni riforma, quota 96, partita iva nuovo regime minimi, Isee, bonus bebè 2015: novità dopo richieste Ue

Le possibili modifiche ancora da inserire in nuova Legge di stabilità: cosa potrebbe cambiare con emendamenti e ddl dopo giudizio Ue




Con la revisione del Def e dopo il giudizio Ue, e le discussioni in Parlamento, tra nuovi emendamenti e ddl, come quelli, per esempio, già definiti per le pensioni e nuovi interventi per modificare la riforma attuale, molto potrebbe ancora cambiare nella versione definitiva della nuova Legge di Stabilità 2015. Qualcosa, si spera, nonostante i segnali negativi potrebbe arrivare per il pensionamento dei Quota 96, considerando anche l’interrogazione che Laura Puppato del Pd ha presentato al ministro dell’Economia Padoan, invitando a risolvere questa ingiusta ed incresciosa situazione, proponendo al contempo come soluzione quella di impiegare le risorse liberate dal nuovo sistema di conteggio del PIL ‘per correggere l'errore e sancire dunque con forza il principio per cui il diritto acquisito del singolo non è ritrattabile dallo Stato senza il consenso dello stesso'.

Intanto, si attendono novità sul possibile aumentato Iva paventato a partire dal 2016, la definizione delle novità su partite Iva e nuovo regime dei minimi, mentre è già stato modificato il bonus bebè in vigore dal 2015 che prevede l’erogazione di 80 euro alle neomamme per tre anni di vita del proprio figlio. Per questa misura era inizialmente previsto un fondo da 500 milioni che è stato, però, ridotto a 202 milioni di euro, Varrà per coloro che percepiscono redditi fino a 90mila euro annui. E c’è poi la questione scuola, non solo infatti i Quota 96.

Confermato il miliardo di euro per la stabilizzazione di circa 150mila precari, ma confermato anche il taglio di 2mila persone del personale Ata, i tagli all'organico del Ministero, e all'indennità di servizio all'estero del personale docente. Vengono inoltre cancellati esoneri e semiesoneri per i collaboratori del Dirigente scolastico, misura stabilita in vista dell'organico funzionale, in cui dovrebbero anche essere reimpiegati, come annunciato dal ministro dell’Istruzione Giannini, gli interessati alla Quota 96 che non saranno mandati in pensione.

Vengono poi tagliate le supplenze brevi, che saranno ricoperte dagli stessi docenti dell’istituto o da quell’organico funzionale appena citato, e non si potranno più sostituire gli assistenti tecnici. Restano, rispetto all’iniziale proposta che ne chiedeva l’eliminazione, i commissari esterni per gli esami di maturità, e restano bloccati anche per il 2015, come già annunciato dal ministro Madia, contratti e stipendi. Per il personale della scuola, il blocco tocca anche l'indennità di vacanza contrattuale.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il