BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Scommesse partite oggi Napoli Roma, Empoli Juventus, Parma Inter oggi sabato 1 novembre 2014: pronostici, quote migliori, consigli

Ecco i pronostici e le quote delle agenzie di scommesse sui tre anticipi della decima giornata di campionato di calcio di Serie A di sabato.




Sono tre gli anticipi della decima giornata di campionato di calcio di Serie A, tutti in programma sabato 1 novembre 2014: Napoli Roma, Empoli Juventus, Parma Inter. Quali sono i pronostici delle agenzie di scommesse? Quali le quote più interessanti su cui puntare i propri soldi? L'andamento dei vari Snai, Bwin e Betclic è simile, ma non mancano diversità interessanti.

La partita più interessante è senza dubbio quella fra Napoli e Roma. Secondo la Snai a fare la differenza è il fattore campo. La vittoria dei partenopei è bancata a 2.45, quella dei giallorossi a 2.85. Il pareggio vale 3.30 volte la posta iniziale. Interessante il 2.10 per chi punta su Goal. Poche le differenze proposte da Bwin: 2.40 i 3 punti per il Napoli; 2.90 per la Roma; 3.20 il pareggio. Quote leggermente diverse e sbilanciate verso gli 11 di Rafa Benitez per Betclic: i risultati 1, X e 2 sono rispettivamente dati a 2.35, 3.25 e 3,00.

Secondo le agenzie di scommesse, non ci sono dubbi sul risultato finale di Empoli Juventus. I bianconeri sono favoriti per Snai, Bwin e Betclic: la vittoria è rispettivamente bancata a 1.42, 1.45 e 1.45. Al contrario i 3 punti dell'Empoli sono dati a 8.50 (Snai), 9.00 (Bwin) e 6.75 (Betclic): numeri interessanti per chi cerca il grande colpo ovvero per chi crede in un nuovo passo falso per la squadra di Massimiliano Allegri.

Decisamente più aperta la partita Parma Inter. Nonostante la crisi della squadra di Roberto Donadoni, il successo dei nerazzurri non sembra affatto scontato: tutte e 3 le agenzie di scommesse lo danno a 2.30. E se anche la vittoria degli emiliani è comunemente bancata a 3.10, il pareggio vale 3.20 la posta iniziale per Bwine Betclic, e 3.30 per Snai.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il