BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, usuranti, vecchiaia riforma Governo Renzi: novità, eventi, appuntamenti questo mese di Novembre

Si apre un nuovo mese di discussione delle principali questioni del governo Renzi: la riforma pensioni ed eventuali modifiche al centro del dibattito




Si apre un nuovo mese di discussione delle principali questioni del governo Renzi: appuntamento cruciale quello del prossimo 24 novembre quando approda in Parlamento la nuova Legge di Stabilità, con tutte le eventuali modifiche ed interventi risultati delle discussioni che si tengono in questi giorni alla Camera e al Senato. Il caso cruciale riguarda sistema pensionistico e modifiche alla riforma pensioni.

Nonostante la Legge di Stabilità non abbia provveduto alla realizzazione di nulla rispetto a quanto proposto in questi mesi, prevedendo solo interventi peggiorativi come l’aumento della tassazione sulla previdenza complementare nonché una tassazione ordinaria per chi chiedere il Tfr in busta paga, non ci si arrende e si tornano a proporre interventi sempre più necessari.

E questa necessità è ben messa in evidenza innanzitutto dai recenti dati Inps che fotografano ancora una situazione previdenziale insostenibile per l’Italia e dalle richieste di flessibilità che mettono tutti d’accordo, partiti politici e forze sociali, tanto che lo stesso commissario Inps, Tiziano Treu, invia il governo a introdurre maggiore flessibilità per le pensioni, magari ricorrendo a quei piani di uscita anticipata a costo zero, alo studio da mesi e ormai ben noti a tutti.

E piovono nuove proposte ed emendamenti che chiedono, come arriva dall’IdV, una flessibilità dell’età pensionabile insieme a soluzioni per sciogliere il nodo degli esodati favorendo l’accesso alla pensione a coloro che abbiano sottoscritto gli accordi entro il 21 dicembre 2011; nonché, come invece arriva da Pd, revisioni di pensioni di reversibilità, aumento delle pensioni più basse o detassazione per gli assegni minimi, eliminazione penalizzazioni per chi vuole andare in pensione prima dei 62 anni, e tassazione agevolata per chi chiede il Tfr in busta paga.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il