BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: modifiche e interventi positivi per determinate categoria. Per chi, come funzionano

Cambiare la riforma pensioni Fornero sembra ancora una utopia e si pensa allora ad intervenire per singole categorie: quali le novità?




Continuano a piovere proposte di modifica alla riforma pensioni attuale ma continua ad essere piuttosto difficile intervenirvi. Nonostante infatti, come le ultime notizie riportano, siano diverse le possibilità di intervento, tutto sembra sia ancora bloccato e nonostante il ministero del Lavoro Poletti apra a nuove speranze, l’ultima ipotesi al vaglio è che, se cambiare la legge Fornero risulta un’utopia ancora, si parla di interventi per singole categorie. Si potrebbe, come ribadito da Cesare Damiano, innanzitutto prorogare ancora quell’opzione contributivo donna, in scadenza nel 2015; intervenire sulle pensioni d’oro, come proposto da Rizzetto del M5S, con prelievi su pensioni che superano i 90mila euro annui e un sistema di detassazione per chi invece percepisce assegni minimi, in modo da contribuire a riportare equità sociale.

Diverse nuovi ddl chiedono invece interventi sulle pensioni di reversibilità, per porre limiti alle penalizzazioni, decisamente rigide,che i superstiti subiscono. La proposta è quella di garantire, per esempio, alla moglie superstite di percepire il 100% della pensione del coniuge defunto, al posto dell’attuale 60%, se non percepisce alcun altro reddito per sostentarsi. Si tratta di una proposta pensata per andare incontro alle persone ce, considerando le criticità economiche di Italia, vivono in forte difficoltà.

Altra proposta, che però, sembra di difficile attuazione, chiede la completa cumulabilità del reddito del coniuge superstite con quello del de cuius, con introduzione dell'imposta sostitutiva, al 20%, per i redditi derivanti dalle pensioni di reversibilità. Se attualmente il coniuge superstite percepisce un reddito inferiore a tre volte la pensione minima Inps, la reversibilità spetta solo per il 60% di quanto avrebbe percepito il defunto e più è alto il reddito, più diminuisce l’importo della pensione del de cuius che si può percepire.

Chiesto anche che venga approvato l’emendamento per il prepensionamento a 58 anni del personale ferroviario, nonché di riprendere la discussione del ddl, bloccato in  Senato, per maggiori contributi per gli invalidi civili. Il ddl prevede che, a partire dal 2013, gli invalidi per qualsiasi motivo, cui viene riconosciuta un'invalidità superiore al 46% ed inferiore al 74%, possano godere, se lo richiedono, per ogni anno di servizio presso pubbliche amministrazioni o aziende private, di un mese di contribuzione figurativa valida ai fini pensionistici e dell'anzianità contributiva.

Novità arrivano anche per i Quota 96 della scuola: insieme all’interrogazione presentata dalla senatrice Puppato del Pd al ministro dell'Economia Padoan cui chiede le intenzioni per risolvere il caso dei 4mila lavoratori della scuola e chiede di sapere perché non si intende investire parte delle risorse liberate dal nuovo sistema di conteggio del PIL per correggere l'errore e sancire dunque con forza il principio per cui il diritto acquisito del singolo non è ritrattabile dallo Stato senza il consenso dello stesso, anche Caterina Pes del Pd ha chiesto al governo di ottenere una proroga dei trattenimenti in servizio nella Pubblica Amministrazione, per i revocati, dipendenti della P.A.,tra cui molti insegnanti, ai quali è stata tolta la proroga di permanenza in servizio di due anni oltre l’età pensionabile: con i deputati Pd della commissione Cultura, di cui faccio parte, abbiamo presentato un’interrogazione ai Ministri della Pubblica amministrazione e dell’Istruzione per chiedere di valutare l’opportunità, essendovi ancora i tempi tecnici,di intervenire sul pensionamento dei Quota 96 e sul mantenimento in servizio, per il periodo di proroga già ottenuto, dei revocati”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il