BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nexus 6: uscita in Italia, quando e come e con abbonamenti 3 Italia, Wind, Vodafone, Tim. Ipotesi e suggestioni

Il nuovo smartphone di Google sarà disponibile nelle due versioni da 32 e da 64 GB e nelle colorazioni bianco e nero. Possibilità di acquisto in abbonamento.




Il Nexus 6 non è solo lo smartphone più grande mai realizzato da Google: sarà anche quello più costoso. Tuttavia la società di Mountain View si dice certa del successo commerciale ed è convinta che i consumatori acquisteranno in massa il device. Il motivo è semplice: sono 5 gli operatori telefonici statunitensi che lo promuoveranno ovvero lo proporranno con la formula dell'acquisto in abbonamento: T&T, Sprint, T-Mobile, Verizon Wireless e US Cellular. Si tratta di una novità assoluta per uno smartphone Nexus. Evidentemente pagare 199 dollari, sebbene con la formula dell'abbonamento della durata di 2 anni, è più conveniente rispetto alla spesa di 349 dollari in un'unica soluzione per il Nexus 5.

Il concetto viene sintetizzato da Hiroshi Lockheimer, vicepresidente della sezione Android in Google: "Venderemo il Nexus 6 alle condizioni a cui la maggior parte delle persone è abituata a comparare". In attesa di conferme ufficiale, la data definitiva di disponibilità del nuovo device della società di Mountain View sembra essere il 18 novembre. Il prezzo di acquisto in Italia è di 649 euro per la versione da 32 GB e di 699 euro per quella da 64 GB.

Display da 5,96 pollici con risoluzione 2.560 x 1.440 pixel e densità di 493 ppi, il cuore del dispositivo è rappresentato dal processore quad-core Qualcomm Snapdragon 805 a 2.7 GHz con GPU Adreno 420, 3 GB di RAM, 32 o 64 GB di storage non espandibile. Il sistema operativo è il nuovo Android 5.0 Lollipop, atteso nella giornata di oggi.

Nella parte posteriore è presente una fotocamera da 13 megapixel con sensore Sony IMX 214, doppio flash LED, apertura f/2.0 e registrazione video in 4K a 30fps. In dotazione, ricarica wireless, tecnologia NFC (Near Field Communication) per il pagamento in mobilità, connettività Bluetooth 4.1, Wi-Fi 802.11ac 2×2 (MIMO), GSM, e supporto alla performante LTE (Long Term Evolution).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il