BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Acconto tasse Ires, Irpef, Inps, Irap 2014, scadenze e proroghe: pagare meno rispetto al 100% anticipo. Come si può fare

Il calendario delle scadenze fiscali di questi mesi di novembre e dicembre: date, proroghe e acconti e saldi da versare per tutti




Sono oltre duecento le scadenze fiscali in programma per questi mesi di novembre e di dicembre. Appuntamento a dicembre per il versamento degli anticipi delle imposte in acconto per il 2014 (Ires e Irpef), il 16 ci sono il saldo Imu e Tasi, il 18 la presentazione tardiva del modello 770, il 27 l'acconto Iva, il 29 il Modello Unico e il 31 la stampa dei registri relativi al periodo di imposta 2013.    

Il 10 novembre appuntamento con il versamento dell'imposta di bollo relativa agli assegni circolari in circolazione alla fine del terzo trimestre 2014. Il 17 novembre si parte con i versamenti Iperf, Iva, Ires, Irap e di imposte sostituive per imprenditori, artigiani, commercianti, agenti e rappresentanti di commercio.

Il pagamento degli acconti Irpef, Ires e Irap è stato prorogato dal due al dieci dicembre. In realtà, le scadenze saranno diverse  per i contribuenti e dipenderanno dalla presenza o meno dell'Ires che viene versata da aziende come Srl e Spa). Due, in particolare, i termini fissati: quello del due dicembre per le persone fisiche che pagano gli acconti Irap, Irpef e Inps, e la cedolare secca; e quello dei 10 dicembre che interessa le società Sps e Srl, che dovranno anche versare Irap, Irpef e Inps e che subiranno una maggiorazione degli acconti al 102.5%.

Il 18 dicembre scade, invece, il termine ultimo per presentare il modello 770, mentre chi non avrà ancora presentato il modello Unico dovrà farlo entro il 29 dello stesso mese. Il 27 dicembre, invece, ultimo giorno utile per versare l’acconto Iva, mentre coloro che hanno l’obbligo di tenuta delle scritture contabili ai fini fiscali potranno stampare i registri riguardanti il periodo di imposta 2013 fino all’ultimo giorno dell’anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il