BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carta circolazione: aggiornamento, istruzioni, spiegazioni patente e libretto auto. Obbligatorio da lunedì 3 Novembre 2014

E’ scattato ieri 3 novembre il nuovo obbligo di aggiornamento della carta di circolazione: per chi vale e sanzioni




E’ scattato ieri 3 novembre il nuovo obbligo di aggiornamento della carta di circolazione valido per tutti i veicoli, tra auto e motoveicoli, di cui si usufruisce per più di 30 giorni. La novità stabilisce, infatti, che chiunque guidi un veicolo di proprietà altrui, a decorrere del 31esimo giorno di utilizzo del mezzo, deve aggiornare la carta di circolazione recandosi alla Motorizzazione e riportando su tale carta lo stesso nome riportato sulla propria patente. In poche parole, nome di patente e libretto di circolazione dovranno coincidere. Pena, multe salatissime che partono da 705 euro e prevedono anche il ritiro della stessa carta di circolazione.  

Il nuovo obbligo vale per le società di autonoleggio, le flotte aziendali in genere, auto in leasing e pubbliche amministrazioni. Per adempiere all'obbligo, bisognerò recarsi presso la Motorizzazione o gli sportelli del dipartimento dei Trasporti per realizzare l’aggiornamento delle carte di circolazione dei veicoli in dotazione a soggetti non intestatari. Il costo complessivo sarà di 25 euro a veicolo, di cui 16 di imposta di bollo e 9 di diritti di motorizzazione.

La normativa stabilisce, inoltre, che il nuovo obbligo non vale per i conviventi, purché risiedano al medesimo indirizzo, figli e nipot, che  potranno continuare a guidare tranquillamente le auto di genitori, fratelli e nonni, perché, secondo quanto stabilito, in tali casi è impossibile determinare quando il guidatore ha ottenuto in dotazione il veicolo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il