BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Scadenze fiscali e acconti Novembre 2014: come pagare meno e quando Irpef, Inps, Iva, Irap, Imu, Tasi, Tari. Richieste proroga

Tutte le scadenze fiscali in programma in questi mesi finali dell’anno: quali sono, quando si pagano e proroghe previste




Un fine anno davvero ricco di appuntamenti fiscali cui sono chiamati tutti i contribuenti italiani: tra novembre e dicembre saranno infatti più di duecento le scadenze fiscali da rispettare. Si parte il 10 novembre a con il versamento dell'imposta di bollo per assegni circolari in circolazione alla fine del terzo trimestre 2014; il 17 novembre appuntamento con i versamenti Iperf, Iva, Ires, Irap e di imposte sostituive per artigiani, imprenditori, commercianti, agenti di commercio.

Prorogato dal 2 dicembre al 10 dello stesso mese il pagamento degli acconti Irpef, Ires e Irap ma occhio alle scadenze che saranno diverse  per i contribuenti e dipenderanno dalla presenza o meno dell'Ires che viene versata da aziende come Srl e Spa). Il due dicembre è il termine fissato per le persone fisiche che pagano gli acconti Irap, Irpef e Inps, e la cedolare secca; mentre il 10 pagano le società Sps e Srl, che dovranno anche versare Irap, Irpef e Inps e che subiranno una maggiorazione degli acconti al 102,5%.

Tutto pronto poi per il versamento dei saldi di Imu e nuova Tasi sulla casa che si verserà il 16 dicembre e si poagherà, come ormai ben noto, tramite bollettini postali o compilazione del modello F24; da osservare, per quanto riguarda invece le scadenze di pagamento della nuova Tari sui rifiuti, i termini fissati dai diversi Comuni, ma comunque compresi in questi mesi di fine anno.

Si prosegue il 18 dicembre con la presentazione tardiva del modello 770, mentre chi non avrà ancora presentato il modello Unico dovrà farlo entro il 29; il 27 dicembre è l’ultimo giorno utile per versare l’acconto Iva.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il