BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, precoci Governo Renzi: riforma, novità e correzioni sempre più richieste da importanti esponenti

Aumento pensioni minime di 80 euro e uscita anticipata a costo zero per rilanciare economia italiana: cosa si potrebbe fare per cambiare la riforma pensioni




Prima il Fondo Monetario Internazionale che ha chiesto di rendere il sistema pensionistico italiano più flessibile e sostenibile, vista la spesa previdenziale troppo alta; poi l’Ue che chiede interventi e tagli alle pensioni; e partiti politici e forze sociali che hanno proposto emendamenti e ddl e avanzato nuove richieste per portare il governo Renzi a cambiare la riforma pensioni attuale.

E per farlo servirebbero non solo l’approvazione di piani di uscita anticipata, anche a fronte di penalizzazioni, e revisioni delle pensioni di invalidità, integrative e delle baby pensioni, come aveva ipotizzato il premier Renzi stesso, ma anche maggiori capacità ai pensionati di oggi, l maggior parte vive in condizioni di grande difficoltà economica.

Risulta, infatti, che la maggior parte dei pensionati italiani, (in toltale 16 milioni) vive con meno di mille euro al mese, e una fetta (circa 2 milioni) anche con meno di 500 euro, questi numeri fanno facilmente capire la situazione di crisi che questa categoria vive. Aumentare i loro assegni mensili, magari estendendo loro, come richiesto ieri da pensionati e sindacati in piazza, il bonus di 80 euro, significherebbe dare anche nuovo impulso all’economia.

I pensionati riceverebbero maggiori risorse da poter impiegare, per esempio, nella spesa, dando dunque spinta ai consumi, oggi a livelli davvero bassi. E questa maggiore capacità di spesa insieme all’uscita anticipata, con soluzioni a costo zero, che permetterebbe prepensionamenti e nuovi posti di lavoro da occupare, quindi spinta al mercato del lavoro, potrebbero contribuire a rilanciare la crescita della nostra economia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il