BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nexus 6: utenti delusi, critiche e opinioni negative su uscita e prezzi in Italia

Nonostante i commenti positivi ricevuti per il miglioramento della qualità rispetto al precedente top di gamma, il costo del Nexus 6 viene ritenuto eccessivo.




Chi sperava in un ripensamento del prezzo di acquisto del Nexus 6 è rimasto deluso. Il nuovo smartphone di Google è nel Play Store italiano al costo di 649 euro per la versione da 32 GB e di 699 euro per quella da 64 GB. Si tratta di cifre ben lontane da quelle del precedente Nexus 5, considerando il perfetto binomio fra costo competitivo e caratteristiche da top di gamma. Ma anche se da Mountain View si dicono sicuri del successo delle scelte commerciali, non tutti i potenziali consumatori italiani sembrano gradire queste cifre. Il punto centrale è ben noto: fino a che punto l'innalzamento della qualità giustifica questi costi?

E ancora, fino a che punto il brand Google è in grado di competere con il brand Apple? Con il Nexus 6, BigG perde infatti il vantaggio competitivo rappresentato dal risparmio di spesa. A leggere i commenti su blog e forum di discussione, viene fuori come in tanti stavano immaginando di sostituire il pur apprezzato Nexus 5, ma di fronte a questi prezzi c'è stato più di un ripensamento. Anche perché nella scatola, oltre al telefono, c'è ben poco: il cavo di sincronizzazione e ricarica USB, cavo e alimentatore CA, informazioni su sicurezza e garanzia, la guida rapida.

A spingere il Nexus 6, caratterizzato da uno schermo da 5,96 pollici con risoluzione 2.560 x 1.440 pixel e densità di 493 ppi, ci pensa il processore quad-core Qualcomm Snapdragon 805 a 2.7 GHz ed è dotato di GPU Adreno 420, 3 GB di RAM, 32 o 64 GB di storage non espandibile. In dotazione una fotocamera posteriore da 13 megapixel con sensore Sony IMX 214, doppio flash LED, apertura f/2.0 e registrazione video in 4K a 30fps. E ancora, ricarica wireless, tecnologia NFC (Near Field Communication) per il pagamento in mobilità, connettività Bluetooth 4.1, Wi-Fi 802.11ac 2×2 (MIMO), GSM, e supporto alla performante LTE (Long Term Evolution).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il