BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, uomini, donne, anzianità riforma Governo Renzi: novità per fermare Referendum abolizione Legge Fornero

Probabile nella prossima primavera referendum abrogativo della riforma pensioni Fornero: quali modifiche per evitare cancellazione legge?




Potrebbe essere la prossima primavera 2015 il tempo decisivo per capire quale sarà la 'fine' della riforma pensioni Fornero: tanto criticata, discussa e confermata, la legge Fornero è stata oggetto di una proposta di referendum da parte della Lega, che prima dell'estate ne ha chiesto la cancellazione totale. La proposta del leader della Lega Matteo Salvini ha ricevuto il primo ok dalla Corte di Cassazione che ha accertato l'aver raccolto 500mila firme necessarie.

Prossimo passo è il parere della Corte Costituzionale e se fosse positivo si andrebbe al voto, come detto, la prossima primavera. Se la riforma pensioni Fornero dovesse essere davvero cancellata, si tornerebbe al pensionamento con le vecchie regole previdenziali, il che significherebbe anche dover rinunciare a quegli 80 miliardi di risparmi che, nonostante errori e sbagli, la legge Fornero è l'unica in grado di assicurare fino al 2021.

Sono questi risparmi a bloccare il governo nei suoi interventi di modifica alle pensioni, ma forse è arrivato il momento di metterli in pratica questi interventi se non si vorrà rinunciare completamente a quegli 80 miliardi.

Meglio, infatti, cambiare l'attuale riforma pensioni con quei sistemi di uscita anticipata, a costo zero, come prestito pensionistico, uscita con Quota 100, sistema contributivo per tutti, uscita anticipata a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni, che contribuirebbero a risolvere le difficoltà dei lavoratori precoci e usuranti, penalizzati dalla legge attuale; pensare ad una soluzione strutturale per gli esodati; e a soluzioni per i Quota 96 della scuola, in modo da risolvere le questioni di urgenza sociale scatenate dalla legge Fornero, senza però stravolgere completamente la struttura della riforma che continuerebbe così a garantire i risparmi che farebbero comodo allo Stato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il