BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge Stabilità: pensioni, riforma tasse, Isee 2015, detrazioni. Nuovi cambiamenti Governo, verso accoglienza diversi emendamenti

Quali novità e modifiche aspettarsi ancora in versione finale della nuova Legge di Stabilità 2015: emendamenti in discussione




Sono in discussione nelle varie Commissioni gli emendamenti di modifica alla Legge di Stabilità che il 24 novembre sbarca in Parlamento e che in questi giorni è soggetta alle ultime limature. E il governo apre a modifiche anche se il ministro dell’Economia Padoan ha detto che sarebbe meglio non intervenire più di tanto con interventi alla Legge di Stabilità. Mentre è ancora incerto se l’Iva aumenterà davvero o meno, dopo gli ultimi allarmi arrivati su una possibile ripercussione più che negativa sui consumi che tale aumento provocherebbe, si è chiesto un dietrofront sull’aumento della tassazione sui fondi pensione.

Il sottosegretario Baretta ha dichiarato: “Sul tema ci aspettiamo degli emendamenti, sulla base di questi valuteremo meglio la questione'” riferendosi alla legge di Stabilità che aumenta la tassazione sui risparmi previdenziali delle Casse privatizzate dal 20% al 26% dal primo gennaio prossimo. Le modifiche chieste non toccano solo pensioni e interventi sulla riforma orientate alla flessibilità.
    
Potrebbe, inoltre, essere rimodulato il bonus da 80 euro per le neo mamme in base ai carichi familiari. A proporre la modifica il sottosegretario all’Economia, Enrico Zanetti, ma sono state avanzate dall’Associazione famiglie anche istanze come l’incremento degli assegni familiari, l’aumento della soglia di reddito per cui un figlio viene ritenuto fiscalmente a carico, che oggi è di 2.842 euro annui, e una detrazione familiare per la Tasi, come era per l’Imu prima casa. Altri nodi da sciogliere riguardano l’anticipo del Tfr in busta paga, e modifiche al nuovo regime dei minimi. E’ stato lo stesso Zanetti a proporre di mantenere al 5% (e non farla oscillare come previsto dalla Legge di Stabilità dal 5 al15%) la tassazione prevista per chi aderisce al regime dei minimi, mantenendo anche la soglia massima di reddito per tutti a 30mila come previsto oggi ( la Legge di stabilità prevede soglie di guadagni dai 15mila ai 40mila euro).

Novità anche per quanto riguarda il nuovo Isee 2015 che, secondo quanto stabilito dal Garante della privacy, dovrà garantire maggiori informazioni e tutele delle stesse ai cittadini. Il Garante chiede che i cittadini vengano informati chiaramente sull'uso che viene fatto dei loro dati, per quali finalità possono essere trattati, per quanto tempo possono essere conservati, a chi possono essere comunicati. La nuova informativa è stata inserita nella parte iniziale della dichiarazione per agevolarne la visione prima della compilazione.

Intanto, il direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi, parlando delle novità contenute nella nuova Legge di Stabilità, ha aperto alla possibilità di eliminazione degli scontrini fiscali attraverso una maggiore tracciabilità dei pagamenti.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il