BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Acconti fiscali, scadenze tasse irpef, iva, irap, tasi, imu Novembre-Dicembre 2014, Pos obbligatorio, 730 2015 precompilato,

Novità fiscali e adempimenti cui sono chiamati i contribuenti in questi mesi di fine anno: scadenze in vista e nuove regole possibili




Appuntamento e novità fiscali in vista per i contribuenti italiani. Non solo versamenti e scadenze fiscali ma anche nuove regole per commercianti e professionisti. Innanzitutto è stato dato il via libera all’invio, dal prossimo 2015, del modello 730 precompilato per i contribuenti che usano questo modello per la dichiarazione dei redditi. Gli interessati riceveranno il modello direttamente a casa e all’inizio conterrà le informazioni base.

Passando agli adempimenti fiscali, che sono oltre 200, i contribuenti italiani saranno chiamati al pagamento di Iva, Irpef, Irap, Ires, cedolare secca, saldi Tasi e Imu e pagamento Tari. Caf e professionisti abilitati dovranno consegnare a dipendenti e pensionati modello 730 integrativo e prospetto di liquidazione modello 730/3 integrativo; scade inoltre il termine di trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate dei dati contenuti nelle dichiarazioni integrative 730/2014 e i relativi modelli 730-4 integrativi.

Il17 novembre appuntamento con i versamenti Irpef, con pagamento a titolo di saldo per il 2013 e/o di primo acconto per il 2014, più relative addizionali; Iva, con versamenti relativi al terzo trimestre, al mese precedente o a titolo di saldo per il 2013; Irap, con la rata a titolo di saldo per l'anno 2013 e di primo acconto per l'anno 2014; cedolare secca, per il saldo per il 2013 e primo acconto per il 2014; Ires, per saldo per l'anno 2013 e primo acconto per l'anno 2014. Sempre il 17 novembre è il termine per i versamenti delle imposte sostitutive e i sostituti d’imposta dovranno versare le ritenute alla fonte operate nel mese precedente.

Il prossimo primo dicembre 2014 (il 30 novembre cade di domenica) scade in termine per il versamento della seconda o unica rata dell’acconto per i soggetti Irpef, salvo per i soggetti colpiti dall’alluvione. A dicembre, scade il pagamento degli acconti per il 2014, come l'Ires dal 101,5% fino al 130% per banche e assicurazioni o come l'Irpef al 100% e il 16 dicembre è il termine di pagamento del saldo di Imu e Tasi. Nei Comuni che non hanno provveduto a deliberare le nuove aliquote rispetto al 2013 il saldo di dicembre sarà esattamente pari all’acconto, se calcolato in maniera corretta, ma negli altri casi, bisognerà procedere ad un nuovo calcolo.

Novità in arrivo anche per l’obbligo di Pos per pagamenti tracciabili con carte di credito e bancomat. E’ entrato in vigore lo scorso luglio l’obbligo per commercianti e liberi professionisti di dotarsi di Pos per pagamenti elettronici, ma se fino ad ora non sono state previste sanzioni per chi non se ne è dotato, nella Legge di Stabilità potrebbero finalmente arrivare sanzioni per chi non adempie all’obbligo. A confermare la notizia il sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il