BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: penalizzazioni abolite con emendamento ufficiale presentato Commissione Lavoro

Cancellazione delle penalizzazioni per chi esce prima dei 62 anni in via sperimentale fino al 2017: torna in discussione misure per precoci e usuranti




Cambia la Legge di Stabilità 2015 e arrivano nuove proposte di modifica per la riforma pensioni, non solo piani di uscita anticipata. Dopo la proposta di qualche tempo del ministro del Lavoro Poletti, le ultime notizie riportano novità in tema di riforma pensioni Renzi relative alla cancellazione delle penalizzazioni per lavoratori usuranti e precoci che decidono di andare in pensione prima dei 62 anni. A riportare nuovamente questa misura la Relazione al disegno di Legge di Stabilità elaborata in commissione Lavoro.

Ma non solo, chiesto anche l’aumento dei benefici per i lavoratori vittime di amianto. Secondo quanto riportato nella Relazione, si chiedono interventi per la soluzione definitiva al caso degli esodati, possibilità di uscite anticipate e flessibili, eliminazione delle penalizzazioni per i lavoratori che vogliono andare in pensione prima dei 62 anni, misura che potrebbe essere sperimentale fino al 31 dicembre 2017.

Tra le altre richieste presentate all’esecutivo, la possibilità di pagare ogni primo del mese piuttosto che il dieci pensioni e assegni delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili e delle rendite vitalizie dell’Inail; e maggiori misure di tutela per lavoratori vittime di amianto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il