BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5 e Nexus 6: aggiornamento uscito ufficiale. Ipotesi, quando preordini e vendita cellulare nuovo Google

Fra incertezze e ritardi dell'ultim'ora, resta ancora da scoprire la reale tabella di marcia di Android 5.0 Lollipop e del Nexus 6.




Se per il Nexus 6 la data di uscita sembra avvolta nel mistero, nel caso del rilascio di Android 5.0 Lollipop i giochi sembrano quasi fatti. Quella di oggi mercoledì 12 novembre 2014 dovrebbe essere la giornata di avvio della distribuzione del software. Da tempo circola sul web non solo l'elenco dei dispositivi che certamente supporteranno il software, ma anche quelli che lo riceveranno per primi ovvero il Nexus 7 e il Nexus 10 in versione Wi-Fi. In primissima fila ci sarebbe anche LG che ha annunciato l'arrivo della major release per il suo top di gamma G3.

Sembra invece avvolto nel mistero il destino del Nexus 6. In questo caso non solo non è stato individuato il giorno dell'avvio delle spedizione a casa degli acquirenti che, negli Stati Uniti, lo hanno fatto proprio nella fase del preorder. Ma già si parla dei primi ritardi rispetto alla tabella di marcia. Le indiscrezioni più recenti che provengono dal Regno Uniti raccontano dell'avvio delle prevendite nella prossima settimana, esattamente da martedì 18 novembre.

Eppure del Nexus 6 si sa già tutto, a partire dal prezzo di vendita: 649 euro per la versione da 32 GB, 699 euro per quella da 64 GB. Schermo da 5,96 pollici con risoluzione 2.560 x 1.440 pixel e densità di 493 ppi, il dispositivo è spinto dal processore quad-core Qualcomm Snapdragon 805 a 2.7 GHz con GPU Adreno 420, 3 GB di RAM, 32 o 64 GB di storage non espandibile. Nella parte posteriore è presente una fotocamera da 13 megapixel con sensore Sony IMX 214, doppio flash LED, apertura f/2.0 e registrazione video in 4K a 30fps. In dotazione anche la ricarica wireless e la tecnologia NFC (Near Field Communication), da sfruttare per il pagamento in mobilità direttamente dallo smartphone.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il