BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero Milano, Roma, Torino, Genova metropolitana, treni, bus oggi venerdì 14 Novembre.Informazioni aggiornate, orari,situazione

Roma, Milano, Torino, Genova sono quattro fra le città coinvolte nello sciopero nazionale del trasporto pubblico in programma venerdì.




Variano da città in città le modalità dello sciopero nazionale del trasporto pubblico in programma venerdì 14 novembre 2014. In tutti i casi conviene consultare i siti ufficiali delle società coinvolte prima di mettersi in viaggio per piccoli e grandi spostamenti con qualsiasi mezzo pubblico, treno e aereo compresi.

A Roma la protesta del personale Atac è prevista dalle 10 alle 14 ed è destinato a coinvolgere l'intera circolazione di autobus, tram, filobus, metropolitane e delle ferrovie nelle tratte Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Braccia incrociate anche per i lavoratori della società Roma TPL dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Le fasce di garanzia vanno da inizio servizio alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Nella notte tra giovedì e venerdì sono a rischio le corse delle linee notturne da N1 a N27. Sciopero di 4 ore dalle 8.30 alle 12.30 anche per Cotral.

A Milano l'agitazione di ATM è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio per l'esercizio di superficie. Per la metropolitana dalle 18 al termine del servizio. A Torino lo sciopero del Gruppo Torinese Trasporti va in scena dalle 18 alle 22 per il servizio urbano e suburbano, per la metropolitana, per le autolinee extraurbane per sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres. E ancora, da mezzanotte alle 21 non viene garantito il servizio nel tratto Settimo Torinese – Torino Porta Susa – Chieri della linea sfm1.

Infine a Genova agitazione del personale AMT di 8 ore del trasporto pubblico locale: il personale viaggiante si asterrà dal lavoro dalle 9.30 alle 17, il restante personale per l'intero turno. Il servizio viene garantito per i portatori di handicap.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il