BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: Treu, INPS,Nori e Damiano intervengono su calcolo rivalutazione negativa contributi

Commissario Inps Treu, direttore Nori e Cesare Damiano su necessità di intervento governo per evitare rivalutazione negativa delle pensioni. La situazione




Apertissimo il dibattito pensioni sul problema della rivalutazione degli assegni pensionistici che rischia di scivolare, per la prima volta, in territorio negativo a causa dell’andamento del Pil italiano. La situazione non è certo delle più rosee e dal governo promettono di lavorare sulla questione. E in merito è intervenuto anche il commissario Inps Treu che ha parlato della necessità di “rivalutare e non di svalutare le pensioni”.

Durante un’audizione in Senato, Treu ha riferito che “per l’Inps non è ammissibile una svalutazione del montante contributivo legato al Pil negativo, il tasso di rivalutazione al massimo può essere pari a zero. Il ministero del Lavoro darà una risposta ma, da quello che ho sentito, è d’accordo con noi mentre il ministero dell’Economia non si è ancora pronunciato”.

Per Treu, ora, non si tratta di una situazione in cui servono “soldi, non è un problema di coperture ora. Per il momento, il nodo riguarda il meccanismo di calcolo”. A fare eco alle parole di Treu, il direttore generale dell'Inps, Mauro Nori, secondo cui “se l'interpretazione della norma stabilisce che non è possibile svalutare, allora non c'è un problema di coperture, perché vuol dire che erano già previste”.

D’accordo con interventi sul tema Cesare Damiano che ha chiaramente detto che servono interventi “indispensabili per sterilizzare l’impatto negativo del Pil sulle pensioni”, tanto che, insieme ala Gnecchi del Pd, ha presentato una nuova proposta in cui riporta che in situazioni di Pil negativo per due annualità consecutive il governo dovrebbe utilizzare come calcolo dell’indice di rivalutazione, al posto del quinquennio che precede l’anno di riferimento, il quinquennio precedente le annualità di decrescita del Pil.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il