BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5: quali cellulari compatibili, quando e come si può scaricare aggiornamento manuale e OTA dopo rilascio ufficiale

Google ha dato il via al rollout di Android 5.0 Lollipop. La macchina si è messa in moto a rilento e non ci sono certezze sulla tempistica.




C'è molta incertezza intorno alla disponibilità dell'aggiornamento Android 5.0 Lollipop. Come dimostrato dalla tante segnalazioni degli utenti che ci stanno contattando in queste ore, non è ben chiaro chi deve aspettarsi l'arrivo della nuova versione del sistema operativo di Google e quali sono le modalità di rilascio. Ebbene, siamo ancora alle fasi preliminari. Fino a questo momento la società di Mountain View ha rilasciato le Factory Image solo per alcuni dei dispositivi della gamma Nexus. Significa che l'installazione, consigliata agli utenti più esperti, è possibile solo manualmente e non in maniera automatica via OTA.

Quest'ultima modalità è possibile solo per Nexus 5, Nexus 10 e per la versione Wi-Fi del Nexus 7 con la build LRX21. Per ora è tagliato fuori il Nexus 4, ma sono attese novità già nelle prossime ore. Alla base di questa lentezza nell'avvio della distribuzione, che si aggiunge al ritardo di una settimana per la scoperta di un bug, ci potrebbe essere qualche inatteso problema o la necessità di apportare le ultime limature al codice. Un po' a sorpresa, il primo device in assoluto che nella giornata di ieri ha ricevuto il nuovo sistema operativo di Google è stato il Moto G (2014) di Motorola.

Più in là, Android 5.0 Lollipop è atteso su Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 3 e Samsung Galaxy Alpha, ma in fila ci sono Samsung Galaxy S5 Mini e il Samsung Galaxy S4. Per verificare la presenza dell'aggiornamento è possibile seguire il percorso Impostazioni > Info sul telefono > Aggiornamenti sistema. Il software dovrebbe approdare in via progressiva anche su HTC One M8 (2014), HTC One M8 (2014) Google Edition, HTC One M8 (2014) Dual SIM, HTC One M7, HTC One M7 Dual SIM, HTC One Desire Eye, HTC One E8, HTC One Dual SIM, HTC Butterfly 2, HTC One Mini 2, HTC desire 816, HTC One Max, HTC One Mini, HTC Butterfly S.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il