BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Leonidi 2014, dove e come vedere stella cadenti 17-18 Novembre. Streaming video e foto diretta live online su Internet

Tutto pronto per la notte delle Leonidi. Saranno visibili anche a occhio nudo i resti della cometa Tempel-Tuttle. Ecco come osservare il cielo.




Tutti con il naso all'insù lunedì sera 18 novembre 2014 quando lo sciame meteorico delle Leonidi illuminerà i cieli di tutto il mondo. Intorno alla 23 è atteso il massimo della loro visibilità e si presenteranno al ritmo di 15-20 meteore ogni ora. E siccome la Luna sorgerà più tardi, l'incidenza della sua luce sarà inferiore e sarà quindi più semplice individuare lo sciame. In realtà le stelle cadenti faranno la loro improvvisa comparsa fino al 30 novembre (lo stanno facendo dal 6 novembre), ma la frequenza sarà minore e solo con molta pazienza sarà possibile cogliere il loro passaggio.

Più in là nel tempo, nel 2031, è invece atteso il passaggio al perielio della cometa che ha fatto nascere lo sciame. Già, perché le Leonidi, dal nome dell'omonima costellazione, non sono altro che i detriti della cometa 55P Temple-Tuttle e ogni anno in questo periodo compaiono per gli amanti degli osservatori dei cielo. La loro traiettoria è ben nota: arriveranno dalla falce della costellazione del leone e si muoveranno verso quella del toro. Ovviamente alcune aree del mondo, per esempio quelle asiatiche, sono più favorite rispetto ad altre

Almeno nei momenti di massima intensità non sarà necessario dotarsi di complicate attrezzature. Le Leonidi saranno infatti visibili anche a occhio nudo, preferibilmente in una zona priva di inquinamento luminoso e lontana dai centri abitati. L'ideale sono le zone di montagna e di collina, dove l'atmosfera è più rarefatta. Per la diretta streaming dell'evento da PC, smartphone e tablet è invece possibile fare riferimento al sito della Nasa, da sempre molto sensibile alla divulgazione libera e per tutti dell'osservazione del cielo. Un altro sito da prendere in considerazione è quello di Slooh dove è già presente il conto alla rovescia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il