BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, precoci, usuranti riforma Governo Renzi: novità realizzabili ancora proposte contributivo, prestito, quota 100

Mancano proposte di modifica alla riforma pensioni che prevedano piani di uscita anticipata in Legge di Stabilità: quando potrebbero essere ripresi?




Tra i tanti emendamenti presentati alla Legge di Stabilità, mancano proposte di modifica alla riforma pensioni che prevedano piani di uscita anticipata, come sistema contributivo per tutti, uscita a quota 100, prestito pensionistico, uscita a 62 anni con 35 anni di contributi e una serie di penalizzazioni, che potrebbero servire al governo per evitare che venga indetto il referendum di abrogazione della riforma pensioni Fornero, come proposto dalla Lega, e sempre più reale come ipotesi.

Del resto, si tratterebbe di meccanismi, a costo zero per Inps e Stato visto che non prevedono l’impiego di risorse aggiuntive, che, a fronte di penalizzazioni, permetterebbero a tutti di andare in pensione prima, precoci e usuranti, che vorrebbero anche l’eliminazione delle penalizzazioni per chi vuole uscire prima dei 62 anni, ma anche tutti gli altri se dovesse essere approvata la proroga dell’opzione contributivo donna, che dovrebbe essere estesa anche agli uomini e allungata nel tempo.

E le speranze che venga approvato il sistema contributivo sono più forti anche per la class action organizzata dal Comitato Opzione Donna che ha diffidato l'Inps dal diminuire i termini di accesso all’opzione contributivo donna. Dopo i 90 giorni di tempo che l’Inps avrà per rispondere, partirà l'azione collettiva al Tar per prorogare la possibilità di accedere al regime sperimentale donna.

Se, dunque, sembra piuttosto difficile che i meccanismi di uscita anticipata possano essere discussi nella Legge di stabilità, si spera che quanto meno nei prossimi mesi se ne discuterà, magari spinti dal referendum di abrogazione della legge Fornero, che in tanti vorrebbero impedire, nonostante errori e sbagli, non solo per i miliardi di euro di risparmi in grado di assicurare, ma anche perché tornare alle vecchie norme pensionistiche implicherebbe nuovi cambiamenti che potrebbero portare ad un nuovo caos. Potrebbe invece essere vicina la soluzione per i Quota 96 della scuola, con la riammissione dell’emendamento per loro nella Legge di Stabilità.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il