BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi e Imu: seconda casa, terreni agricoli e non, prima casa Dicembre saldo 2014. Calcolo da rifare, importo diverso da prima rata

Si paga il 16 dicembre il saldo sia di Imu che di Tasi ma possibili calcoli Imu da rifare e in arrivo anche novità per il pagamento sui terreni. Cosa cambia




Milano, Roma, Firenze, Torino, Bologna, Napoli, Paermo, Agrigento, Catania, Cagliari, Sassari, Piacenza, Brescia, Perugia, Trento, Bolzano, Bergamo, Modena sono alcuni dei grandi Comuni i cui cittadini il prossimo 16 dicembre saranno chiamati al pagamento del saldo 2014 Imu e Tasi. Pagano la Tasi a dicembre tutti coloro che hanno già pagato gli acconti sia a giugno che ad ottobre ed anche chi non ha versato alcun acconto e che pagherà la nuova tassa sulla casa in un’unica soluzione, sull’aliquota base dell’1 per mille.

Ricordiamo che la Tasi la pagano tutti, proprietari e inquilini, e si paga su tutti gli imobili seconde case, immobili commerciali, negozi, uffici, capannoni, terreni, aziende, ed anche prime case che sono invece esentate dal pagamento Imu. L’Imu infatti non deve essere pagata, come ormai consuetudine, su abitazioni principali e pertinenze ma va versata su tutti gli altri immobili. Pagano solo e soltanto i proprietari. La novità rispetto al passato è che pagano l’Imu a dicembre anche i proprietari di terreni agricoli e non.

Ma ci sono sempre delle eccezioni da considerare. Secondo quanto infatti stabiliti continueranno ad essere esenti dal pagamento Imu i terreni agricoli che si trovano nei Comuni ad oltre 600 metri sul livello del mare; per quelli situati fra 281 e 600 metri l’Imu si pagherà solo quelli posseduti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali, e fino a 280 metri dovranno pagare tutti l’intera somma calcolata per il 2014.

In molti Comuni, inoltre, si dovrà procedere al ricalcolo del’Imu per il saldo e si tratta di un’operazione che dovrà essere eseguita perché in questi Comuni sono state riviste le aliquote di pagamento. Considerando, dunque, che sono state deliberate nuove aliquote, chiaramente bisognerà calcolare nuovamente la tassa sulla casa con la nuova aliquota e pagare il risultato ottenuto. Per calcolare Imu e Tasi si può usare anche per il saldo simulatori online che in pochi secondi permettono di conoscere l’importo della tassa dovuto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il