BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Calabria Regionali 2014: come si vota, orari, quando, programmi, liste candidati Pd, Movimento 5 Stelle,Forza Italia,Lega

I candidati in corsa per le regionali in Calabria: si vota domenica 23 dalle 7 alle 23. Come votare in maniera corretta




Mancano solo tre giorni alle elezioni regionali della Calabria: si vota, infatti, domenica 23 novembre, dalle 7 alle 23. Vietato dirlo, ma si potrebbe pensare che la vittoria in Calabria sia già del candidato del centrosinistra Gerardo Mario Oliverio, del Partito Democratico, favoritissimo nei sondaggi, sopra anche la diretta rivale Wanda Ferro, tanto che in molti lo salutano già usando l’espressione ‘Ciao presidente’.
 
Punta su 'Insieme #sipuòfare' l'Oliverio in cui tanti cittadini calabresi ripongono le loro speranze. Speranze di rinascita di una regione per troppo 'lasciata' ai margini nonostante le sue bellezze e le sue potenzialità, speranze di una crescita in cui possa iniziare a prevalere buon senso, limpidità e trasparenza.

Ed è stato l’aspirante governatore stesso ad ammetterlo: “Per troppo tempo questo territorio è stato abbandonato a se stesso. I dati della disoccupazione e della ripresa dell’emigrazione giovanile sono allarmanti. Molte imprese sono già chiuse ed altre sono in affanno o continuano a chiudere. Cresce e si allarga la fascia di povertà. Se a ciò si aggiungono le macerie prodotte in questi anni da Scopelliti e dal centrodestra in tutti i settori più importanti della vita di questa regione, ma soprattutto in quello sanitario, nella gestione dei rifiuti o nel mancato utilizzo delle risorse europee, il quadro che ci si presenta davanti agli occhi è davvero drammatico. Occorre intervenire al più presto per bloccare quella che sta diventando una lenta ma inesorabile desertificazione di un’area che, se valorizzata ed aiutata adeguatamente, avrebbe potenzialità enormi da esprimere”.

Punta, dunque, a “somministrare una cura fortissima al mondo del lavoro in questa regione” e, tra gli altri punti del suo programma, spiccano proposte per il rilancio del Porto e dell’Area di Gioia Tauro e misure volte alla messa in sicurezza del territorio lì dove incombono le minacce del dissetso idrogeologico.

Gli altri candidati alla Regione sono Cono Cantelmi, Nico D’Ascola, Wanda Ferro, Domenico Gattuso. Ma, in Calabria, i problemi inizieranno il giorno dopo le elezioni. Come riportato dal Corriere della Calabria, il vincitore dovrà affrontare tre temi delicatissimi: ‘la sanità, la gestione fondi comunitari e il rilancio infrastrutture. A uno di questi capitoli,  il secondo, è particolarmente sensibile anche il presidente del consiglio Renzi che punta molto su queste risorse per rilanciare il mezzogiorno. In Calabria le cose però sono già fuoribinario: i programmi 2014-2020 stanno per scadere e la regione non ha ancora stilato nessun punto (per mesi è stata senza guida). Oliverio, o chiunque vincerà, avrà solo un mese per farlo. E, c’è da giurarci, anche il fiato sul collo di Matteo Renzi’.

Ricordiamo che per poter votare, bisognerà essere muniti di un documento di identità valido e di tessera elettorale e che si può esprimere il proprio voto per una lista barrando sul rispettivo contrassegno e dando così il voto al candidato presidente della Giunta regionale collegato a quella lista. Si può votare per un solo candidato alla presidenza della Giunta regionale barrando sul relativo rettangolo; si può votare per un candidato alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando il relativo rettangolo, e per una delle liste a esso collegate, barrando il contrassegno di una di tali liste; o anche esprimere voto disgiunto per un candidato alla presidenza presidente della Giunta regionale, barrando il relativo rettangolo, e per una delle altre liste a esso non collegate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il