BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: novità, ultime notizie e ultimissime tra indicazioni positive e negative ad oggi sabato 22 Novembre e ultimi giorni

La questione dei quota 96 continua a tenere banco nelle aule del parlamento e dei tribunali. Interrogazione ai ministri Poletti e Madia.




Quello dei quota 96 del mondo della scuola sembra un film già visto. La politica ad affannarsi alla ricerca di una soluzione per mandare in pensione i lavoratori che ne hanno maturato il diritto prima dell'introduzione della legge Fornero, e i custodi dei conti, la Ragioneria dello Stato e il Ministero dell'Economia, a frenare su questa possibilità per via dell'assenza della copertura economica. Questa volta succede che l'emendamento alla legge di stabilità per consentire l'uscita dal lavoro è stato bocciato in sede di commissione Bilancio della Camera dei deputati. Tutto da rifare, dunque, anche se si intravede un certo attivismo politico.

La questione passa anche dalle aule di tribunale. Quello di Roma ha concesso il pensionamento a due docenti, quello di Salerno (la sentenza non è passata in giudicato) su altri 42 ricorrenti. In questo contesto si segnala l'interrogazione presentata da Manuela Ghizzoni, parlamentare del PD, al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, e al ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia, per sapere "quali iniziative o atti il Governo intenda assumere – concretamente e con la sollecitudine dovuta dopo tre anni di attesa – in ordine ai lavoratori della scuola della cosiddetta quota 96".

Senza tanti giri di parole, scrive di "pregiudizio al principio di uguaglianza" e "alla dignità umana e professionale" dei lavoratori coinvolti Per quota 96, si ricorda, si intendono quei lavoratori che, nonostante il compimento di 61 anni d'età e il raggiungimento di 35 anni di contributi previsti dalla normativa di riferimento, non sono andati in pensione a causa dell'introduzione delle norme contenute nella riforma Fornero, che non hanno tenuto conto della peculiarità del calendario scolastico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il