BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, uomini, precoci riforma Governo Renzi: novità per evitare referendum cancellazione Legge Fornero da Inps-Treu

Dal commissario straordinario dell'Inps arriva l'invito a iniziare a ragionare sui possibili cambiamenti nel sistema delle pensioni in Italia.




Arrivano da Tiziano Treu, commissario straordinario dell'Inps, le ultime notizie sulla riforma pensioni governo Renzi. A ben vedere non si tratta di grandi novità, ma solo dell'invito a ragionare su possibili cambiamenti nel sistema previdenziale prima della materializzazione del referendum per la cancellazione della legge Fornero. A suo dire è "necessaria qualche forma di flessibilità" in uscita. E se l principale istituto di previdenza italiano dare il suo contributo per "collaborare a qualche miglioramento", l'avvio del dibattito è rimandato a "dopo la legge di stabilità, ma secondo me dovrebbe essere uno degli impegni dell'anno prossimo".

Decisamente più vivace è la discussione su pensioni, lavoro e pubblico impiego. A ogni modo, al di là della situazione economica, c'è qualche spazio di manovra per favorire l'uscita anticipata e flessibile e dare il via al ricambio generazionale. Ad esempio si potrebbe pensare all'applicazione del metodo contributivo per il calcolo dell'assegno previdenziale per tutti i lavoratori in attività ovvero all'estensione agli uomini e alla proroga alle donne. In questo modo lo Stato potrebbe ottenere grossi risparmi e in contemporanea rendere più morbidi, su base volontaria, i requisti della legge Fornero per il congedo.

I sindacati sono poi divisi su tempi e modi della protesta (condivisa) contro le scelte del governo Renzi. La Cisl guidata da Annamaria Furlan non si unirà a Cgil e Uil che invece hanno annunciato la data dello sciopero generale: con ogni probabilità sarà il 12 dicembre e non più il 5, il giorno inizialmente indicato dalla Cgil nelle scorse settimane che aveva provocato uno scontro tra il sindacato guidato dalla Camusso e alcuni esponenti renziani del Pd pronti a sottolineare la vicinanza della data alla festività dell'8 dicembre e, quindi, l'eventuale ponte. Spiega Annamaria Furlan: "La Cisl non ritiene che lo sciopero generale sia lo strumento per arrivare agli obiettivi che ci diamo".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il