BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Emilia Romagna regionali 2014: oggi, risultati ufficiali Pd, Lega, Forza Italia, Movimento 5 Stelle. Chi vince, candidati

Terminate le elezioni regionali in Emilia Romagna. Ecco chi ha vinto




AGGIORNAMENTO: In Emilia Romagna, per le elezioni regionali vince il Pd, come in Calabria, ma l'astensionismo risulta molto forte con oltre il 40%.
I risultati ufficiali vedono eletto Stefano Bonaccini del Pd con il 49% dei voti, seguito Alan Fabbri con poco meno del 30% della coalizione formata da Lega e Forza Italia, mentre Giulia Gibertono del Movimento 5 Stelle arriva al 13,3. Debacle di Forza Italia che si ferma al 9%, mentre la Lega per la prima volta la doppia e arriva al 19%.

Urne aperte oggi domenica 23 novembre 2014 per le elezioni regionali in Emilia Romagna. Dalle 7 alle 23 sarà possibile esprimere la propria preferenza fra i 6 candidati alla presidenza della giunta e fra i tanti aspiranti consiglieri. Non sarà possibile votare il lunedì. Per risultati e aggiornamenti in tempo reale sull'andamento degli scrutini, il sito di riferimento è quello del Ministero dell’Interno ed è stato creato un portale ad hoc. Le prime proiezioni saranno disponibili sui portale del Corriere della Sera, della Repubblica, del Sole 24 Ore e di Sky TG24.

A concorrere per la conquista della Regione ci sono Stefano Bonaccini, segretario regionale del Partito Democratico, sostenuto da 4 liste: Partito Democratico, Sel, Centro Democratico (in 5 province) ed Emilia-Romagna Civica (Scelta Civica, Psi, Verdi e Associazione LibDem di Franco Grillini). Il centrodestra propone Alan Fabbri, sostenuto da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia (quest'ultima non a Ravenna). Poi ci sono Giulia Gibertoni del Movimento 5 Stelle e Maurizio Mazzanti della lista Liberi Cittadini per l'Italia, in cui sono presenti ex grillini. Alessandro Rondoni è il candidato di Nuovo Centro Destra e Udc; Maria Cristina Quintavalla della lista L'Altra Emilia-Romagna (eredità locale dell'Altra Europa con Tsipras).

La ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni è effettuata dividendo il numero degli abitanti della regione per i 40 seggi e assegnando i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti. I seggi per le prossime elezioni dovrebbero essere così assegnati: Bologna 9, Ferrara 3, Forlì-Cesena 4, Modena 6, Parma 4, Piacenza 3, Ravenna 3, Reggio Emilia 5, Rimini 3.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il